Villa Pini: torna la protesta dei lavoratori

Tornano a protestare i dipendenti di Villa Pini, senza stipendio dal mese di dicembre del 2008. Alcuni rappresentanti dei lavoratori e dei sindacati, infatti, stanno manifestando davanti la Asl di Pescara, per chiedere lo sblocco immediato dei crediti

Un incubo senza fine quello dei lavoratori di Villa Pini, che potrebbe finalmente risolversi nelle prossime ore.

Da qualche ora, infatti, alcuni rappresentanti dei dipendenti e dei sindacati stanno protestando davanti la sede della Asl di Pescara, per chiedere lo sblocco immediato dei crediti maturati dal gruppo, che una recente sentenza del tribunale di Pescara ha assegnato agli stessi lavoratori per ricevere parte degli stipendi arretrati.

I lavoratori chiedono al direttore generale D'Amario di utilizzare immediatamente parte dei crediti per effettuare i bonifici di pagamento degli stipendi, come previsto dalla magistratura pescarese.

Secondo alcune indiscrezioni, sembra che lo stesso D'Amario abbia rassicurato i rappresentanti sindacali, garantendo l'inizio dei pagamenti in giornata.

Si profila dunque una possibile soluzione al dramma che stanno vivendo i dipendenti della clinica e le loro famiglie. Una soluzione che si spera non rimanga semplicemente una promessa.




In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Marta Citriniti, studentessa del liceo Galilei di Pescara, nella nazionale italiana di dibattito regolamentato (Debate)

Torna su
IlPescara è in caricamento