menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Villa Pini: il Tribunale di Pescara pignora i crediti di Angelini

Una decisione attesa ed accolta positivamente dai lavoratori di Villa Pini e dai sindacati. I crediti maturati per il 2008 dalla proprietà verso le Asl saranno pignorati. Lo ha deciso il Tribunale di Pescara. In questo modo saranno pagati presto i sette mesi di arretrati

Una decisione importante riguardo gli stipendi di Villa Pini è arrivata ieri da parte del Tribunale di Pescara.

A seguito dell'udienza per la richiesta di pignoramento dei crediti di Villa Pini verso le Asl, voluta dalla Cgil e dagli stessi lavoratori, il tribunale pescarese si è espresso favorevolmente in merito a questo provvedimento.

Di fatto, tutti i crediti vantati dalla proprietà Angelini verso le Asl di Pescara ed Avezzano per il 2008 sono stati bloccati, e potranno essere utilizzati presto per pagare i sette mesi di stipendio arretrato dei dipendenti.

Un altro passo avanti importante, quindi, dopo l'accordo raggiunto fra la Regione e la proprietà sulla delega dei pagamenti.

Soddisfazione espressa da Andrea Gagliardo, segretario generale della Cgil, che ha parlato di un passo importante verso la risoluzione definitiva di una vicenda che ha portato alla disperazione molti lavoratori del gruppo e le loro famiglie.

Alla richiesta di pignoramento si erano opposte duramente la stessa Asl di Pescara ed il gruppo Unicredit.

"Saranno necessari i normali tempi tecnici, ma in breve tempo tutto verrà risolto" ha concluso Gagliardi.

Intanto il 21 luglio ci sarà l'udienza per la richiesta di pignoramento avanzata dalle altre strutture del Gruppo Villa Pini, anch'esse in condizioni critiche per quanto riguarda gli stipendi. Fra queste, la San Stefar, la Cicala e Maristella.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento