menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sventata una truffa on line sulle carni bovine

La Polizia Postale di Pescara ha sventato una truffa on line riguardante un falso ordine di carne bovina attribuito ad un imprenditore di Tocco Da Casauria da parte di un suo concorrente

Aveva effettuato un grosso ordine di carni bovine dalla Francia spacciandosi per un suo concorrente, ma è stato individutato e denunciato dalla Polizia Postale.

La vicenda riguarda un imprenditore di Tocco Da Casauria, che si è rivolto alla Polizia Postale di Pescara, diretta dal dott. Sorgonà, quando ha scoperto che era in arrivo un grosso quantitativo di carne che la sua azienda avrebbe ordinato da un fornitore francese.

In realtà, l'imprenditore non aveva effettuato alcun ordine, anche se l'azienda francese aveva a disposizione diverse email che dimostravano la trattativa in corso, con tanto di riferimenti e dati dell'azienda esatti.

La Polizia Postale ha quindi scoperto che gli ordini arrivavano da un indirizzo di posta elettronica aperto con il nome dell'azienda toccolona.

A quel punto è stato contattata l'ambasciata francese, che ha bloccato l'ordine e reperito alcuni dati utili per identificare e rintracciare l'autore dell'ordine.

Dall'analisi dei dati relativi ai contatti e dall'esame dei tabulati telefonici, è emerso che l'ordine era partito da utenze in uso ad un'altra ditta italiana, con sede in provincia di Chieti, che lavorava nello stesso settore di quella di Tocco da Casauria. Evidentemente l'obiettivo era quello di danneggiare il concorrente. Così B.L, 41 anni della Provincia di Pescara, è stato denunciato per sostituzione di persona ed utilizzo illecito di dati personali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento