menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sanitopoli, sequestrati i beni di Angelini: sigilli a Villa Pini

Ancora una svolta importante per quanto riguarda l'inchiesta "Sanitopoli" sulle corruzioni e tangenti nella sanità abruzzese. Il tribunale di Pescara ha disposto il sequestro di numerosi beni mobili ed immobili di Angelini, fra cui la stessa clinica Villa Pini

La Guardia di Finanza di Pescara sta eseguendo in queste ore il sequestro di numerosi beni immobili e mobili di proprietà di Vincenzo Angelini, il magnate della sanità abruzzese coinvolto nella famosa inchiesta "Sanitopoli" che portò all'arresto di Del Turco ed al recente sequestro di un appartamento di proprietà di Sabatino Aracu.

Fra le numerose proprietà colpite dalla restrizione, voluta dal Gip Di Fine, c'è anche la struttra Villa Pini di Chieti, la principale clinica di Angelini.

Oltre a Villa Pini, i sigilli sono scattati anche per altri immobili di Chieti ed alcune automobili. Nel mirino della Finanza ci sarebbe anche l'abitazione privata di Francavilla.

Le attività sanitarie della struttura potranno proseguire regolarmente. Il Procuratore Capo Trifuoggi ha specificato che questo sequestro riguarda l'inchiesta sulle truffe commesse da Angelini ai danni della Regione Abruzzo.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento