rotate-mobile
Cronaca

Processo Rigopiano, la Regione si costituirà parte civile

Due mandati sono stati deliberati oggi dalla giunta regionale in relazione ai processi per la tragedia di Rigopiano

Doppio mandato legale da parte della giunta regionale abruzzese in merito ai procedimenti giudiziari per la tragedia di Rigopiano, in cui morirono 29 persone per il crollo dell'hotel il 18 gennaio 2017.

Oggi pomeriggio, infatti, l'esecutivo guidato dal presidente Marsilio ha approvato il mandato per la costituzione di parte civile in nome e per conto della Regione per ottenere il risarcimento dei danni all'immagine ed al patrimonio dell'ente a coloro che dovessero essere riconosciuti dal tribunale come responsabili.

PARLA IL SUPERSTITE SALZETTA

Il secondo mandato, invece, è difensivo nel procedimento penale al tribunale Pescara dove la Regione è citata come responsabile civile per i danni conseguenti al crollo dell'hotel e nei giudizi pendenti al tribunale dell'Aquila. In entrami i casi, il mandato è stato conferito al professor Nicola Pisani. Ricordiamo che oltre all'inchiesta principale riguardante la tragedia, è in corso anche un altro procedimento per i presunti depistaggi avvenuti nel corso delle indagini. Il 18 gennaio scorso a Penne, durante le commemorazioni a tre anni dal crollo, era intervenuto anche il ministro della giustizia Bonafede.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo Rigopiano, la Regione si costituirà parte civile

IlPescara è in caricamento