menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Precari Attiva, lavoratori occupano sala consiliare per protesta

Serata movimentata quella di ieri a Palazzo di Città, dove i lavoratori di Attiva esasperati per la loro situazione incerta hanno occupato la sala consiliare fino alle 23,30 chiedendo di parlare con il sindaco Alessandrini

Sono entrati a Palazzo di Città, occupando la Sala Consiliare in attesa di avere risposte dal sindaco Alessandrini per il loro futuro. Nuova protesta dei precari di Attiva che ormai da due mesi hanno un sit in permanente a Piazza Italia per protestare contro il mancato rinnovo dei contratti con il nuovo concorso indetto dall'azienda.

Momenti di tensione ieri sera quando una decina di persone hanno occupato la sala minacciando di non uscire fino a quando non avrebbero parlato con il primo cittadino pescarese.

Alle 21,30 Alessandrini ha parlato con una delegazione di precari, ribadendo che l'amministrazione comunale farà il possibile per tutelarli, in attesa di avere risposte dal Ministro Poletti al quale è stata sottoposta la vertenza.

Inoltre, il primo cittadino ha fatto chiarezza in merito all'avvio dei tirocini che in estate dovrebbero partire per formare il nuovo personale: nessun'attività verrà avviata prima della scadenza dei contratti dei precari e prima della risoluzione della vertenza.

Alle 23,30 i manifestanti scortati dalla Polizia hanno lasciato l'aula per tornare nelle tende sistemate nell'area verde davanti al Comune.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento