menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Porto, Prp: bando da 83 mila euro per nuovi studi

Il Comune di Pescara ha pubblicato un bando relativo alla ricerca di consulenti per quanto concerne il Piano Regolatore Portuale. L'importo di spesa previsto è pari ad 83 mila euro. Gli ambientalisti: "Accanimento terapeutico"

Un bando da 83 mila euro per nuovi studi riguardanti il Piano Regolatore Portuale, pubblicato dal Comune di Pescara.

Gli ambientalisti del Forum H20 Abruzzo protestano chiedendo che quei fondi vengano spesi in modo diverso, evitando un inutile e sbagliato "accanimento terapeutico" sull'argomento.

Punto 1: il redigendo (da 2006!) nuovo Piano regolatore Portuale si conferma un pozzo senza fondo di fondi pubblici.

Punto 2: il Provveditorato alle Opere Pubbliche ha già appaltato i lavori per il taglio della diga foranea e la barriera soffolta nelle forme previste dal redigendo Piano Regolatore e in difformità con quello vigente. Inoltre i due appalti sono partiti addirittura prima dell'espletamento delle procedure di Valutazione di Impatto Ambientale!

Gli ambientalisti inoltre ricordano come solo grazie alla loro denuncia sono venute alla luce le perplessità riguardanti il Piano, che comporterebbe addirittura la chiusura per diversi giorni del porto in determinate condizioni del mare.

"Basta leggere il lungo elenco di studi previsti da questo bando per avere conferma delle gravissime e inaccettabili illegittimità procedurali che stanno connotando l'iter del faraonico nuovo Piano regolatore portuale nonché dei limiti della progettualità messa in campo." conclude il Forum, che chiede invece la convocazione immediata di un tavolo tecnico per individuare soluzioni valide alternative.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento