Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Pescara, tre denunce della Polizia Postale per phishing

La Polizia Postale di Pescara ha denunciato tre persone, un italiano e tre romeni, responsabili di phishing. Hanno infatti rubato i dati di un 44enne pescarese, svuotandogli il conto Bancoposta

p7010001Nuovo caso di frode informatica e di "phishing", ovvero la tecnica criminale utilizzata via internet per rubare dati e codici personali di ignari utenti, al fine di accedere ai loro conti correnti.

La Polizia Postale di Pescara, diretta dal dott. Sorgonà, ha infatti denunciato tre persone ( un italiano e due romeni), con l'accusa di concorso in accesso abusivo a sistema informatico e riciclaggio.

I romeni sono residenti in provincia di Ancona, l'italiano in Lombardia.

Vittima dei criminali della rete un 44enne di Pescara, al quale avevano svuotato il conto corrente on line dopo aver ottenuto, tramite una falsa email delle Poste Italiane, i dati sensibili per l'accesso.

L'uomo aveva infatti inserito i propri dati credendo si trattasse di una mail delle Poste.

La Polizia Postale, dopo un'indagine complessa, ha identificato i tre soggetti, che avevano utilizzato i soldi per ricaricare alcuni cellulari.

Il dott. Sorgonà, nel segnalare l'episodio, ha elencato alcune regole da seguire per non cadere in queste frodi ed evitare il phishing:

1) Accertarsi sempre (via telefono o di persona) della veridicità delle email che arrivano presso il proprio indirizzo di posta elettronica che chiedono di inserire informazioni personali. Non rispondere mai direttamente

2) Non cliccare sui link che arrivano da email di presunte banche o poste, ma accedere ai siti web digitando l'Url nella barra degli indirizzi

3) Verificare che il sito mittente utilizzi la crittografia. Basta verificare la presenza ai piedi dello schermo, a destra, dell'icona del lucchetto chiuso

4) Denunciare subito eventuali tentativi di carpire dati personali, per aiutare anche altre potenziali vittime

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, tre denunce della Polizia Postale per phishing

IlPescara è in caricamento