Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

È morto il dirigente sindacale della Cisl Massimiliano Razzaia

Già dirigente sindacale della Cisl Pescara e Abruzzo, è stato sempre in prima linea per difendere i lavoratori del sito industriale di Bussi

Il mondo sindacale abruzzese piange la prematura e improvvisa scomparsa di Massimiliano Razzaia. Già dirigente sindacale della Cisl Pescara e regionale, ha guidato la Flerica e la Femca Cisl il sindacato di categoria dei chimici e tessili. azzaia nella sua attività si è sempre battuto per la tutela dei lavoratori del sito industriale di Bussi, come ricorda l'ex direttore provinciale del patronato Inca Cgil Nicola Primavera, che ha collaborato con anni con Razzaia:

"Massimiliano è stato un uomo buono, generoso, altruista, con tanta gioia di vivere che molto avrebbe ancora potuto dare alla sua bella famiglia, al suo  mondo, quello sindacale di Bussi e non solo. Egli è stato -ma voglio scrivere è e sarà sempre - un vero dirigente sindacale, appartenente alla vecchia, ma sempre attuale, scuola sindacale, formatasi in quella grande realtà di passione e militanza politico-sindacale che è stata, per la sinistra abruzzese ed italiana, la fabbrica: la Montecatini di Bussi.

È sempre stato leale, preparato, competente, appassionato, affidabile: un vero e credibile punto di riferimento per i lavoratori, i loro diritti, e per le controparti aziendali. Ma venendo dalla scuola della Fulc degli anni settanta ed ottanta, la federazione unitaria dei lavoratori chimici aveva la vocazione all'unità con Cgil e Uil. Era un grande contrattualista nei posti di lavoro e la sua mancanza si farà sentire."

Con Razzaia, ricorda Primavera, sono state combattute tante battaglie per difendere il sito industriale di Bussi e il futuro dei lavoratori, e per questo li legava anche un rapporto di stima, rispetto, amicizia, condivisione anche di momenti e vissuti personali.

"Un patrimonio di sentimenti che custodirò, intimamente, nel mio cuore. Mi mancherà il suo sorriso, con cui stemperava e superava anche momenti di vivace confronto e discussione. Ora. sono certo che, lassù,  ritroverà, il suo vecchio amico fraterno Aurelio Franceschelli per continuare, anche in cielo, a fare i sindacalisti ed a intercedere per i più deboli."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È morto il dirigente sindacale della Cisl Massimiliano Razzaia

IlPescara è in caricamento