menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Montesilvano, Cordoma: "Niente soldi dai Di Zio"

Il sindaco di Montesilvano Cordoma interviene sull'inchiesta che ha portato all'arresto dell'assessore Venturoni e dell'imprenditore Di Zio. "Mai preso soldi dai Di Zio"

All'indomani degli arresti legati all'inchiesta sui rifiuti in Abruzzo, il Sindaco di Montesilvano Pasquale Cordoma ha volontariamente deciso di comunicare alla cittadinanza la sua estraneità all'inchiesta che ha visto indagati alcuni assessori regionali della giunta del PDL Abruzzo e due senatori dello stesso partito.

Il Sindaco di Montesilvano ha voluto precisare di non essere "un trasformista".Cordoma ha dichiarato che, anche se nel corso della campagna elettorale sono stati offerti dei sostegni economici, in maniera legale e nel rispetto delle leggi, lui non ha ricevuto mai fondi da alcun imprenditore, compresi i fratelli Di Zio. Le spese per la campagna, sostiene il sindaco, sono perfettamente tracciabili sui suoi conti bancari

Relativamente alle vicende dell'Ecoemme il Sindaco afferma che ha amministrato tenendo conto solo delle esigenze dei cittadini ed aggiunge: "Ogni mia decisione, condivisa sempre dalla maggioranza, è stata presa in base solo a motivazioni di natura tecnica, assolutamente non legati ad eventi che forse hanno interessato altre persone".


Con queste parole il Sindaco Cordoma dichiara la sua estraneità ai fatti e soprattutto l'infondatezza delle voci che spesso sono volte ad attaccare la sua reputazione mettendo in dubbio l'operato della giunta di detsra.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento