Montesilvano Montesilvano

Vicenda Sprar a Montesilvano, archiviata la posizione del sindaco De Martinis

Nessun coinvolgimento legato all'inchiesta sulla gestione del servizio di accoglienza e sul servizio di protezione dei rifugiati e richiedenti asilo politico. Identico discorso per l'ex sindaco Maragno e il dirigente comunale Melchiorre

«Nei confronti degli indagati non risultano elementi idonei per sostenere un'accusa in giudizio per nessuno dei reati addebitati».
È quanto ritenuto dalla Procura di Pescara lo scorso 29 dicembre che di fatto archivia la posizione del sindaco Ottavio De Martinis, del suo predecessore Francesco Maragno e del dirigente comunale Alfonso Melchiorre in merito all'inchiesta sulla gestione dello Sprar.

Non sono state riscontrate irregolarità edilizie negli appartamenti privati che il Comune di Montesilvano aveva individuato per ospitare gli immigrati.

Tutta la soddisfazione del primo cittadino nella sua dichiarazione a caldo subito dopo l'annuncio ufficiale: «Ho sempre creduto e confidato nella giustizia ed ero certo, fin dal primo istante, di poter chiarire la mia posizione. In maniera fiduciosa ho continuato a lavorare per il bene della mia città, sicuro che tutto sarebbe stato risolto. Ci auguriamo che al più presto le indagini possano avere un esito positivo anche per le altre persone coinvolte».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenda Sprar a Montesilvano, archiviata la posizione del sindaco De Martinis

IlPescara è in caricamento