Martedì, 16 Luglio 2024
Incidenti stradali Centro / Via Firenze

Incidente all'incrocio tra via Firenze e via Palermo, riesplode la polemica: "Lì è troppo pericoloso"

Proprio di quel tratto viene segnalata da tempo la pericolosità a causa soprattutto dell'alta velocità con ripetuti incidenti in qualsiasi ora del giorno e, soprattutto, di notte

Un nuovo incidente stradale si è verificato all'incrocio tra via Palermo e via Firenze nella serata di sabato 22 luglio. A scontrarsi tra loro, molto probabilmente per questioni di mancata precedenza, sono state due auto. Ancora da ricostruire con esattezza la dinamica del sinistro per accertare le eventuali responsabilità dei due conducenti. Non si è reso necessario il trasporto in ospedale per gli occupanti dei veicoli.

Intanto riesplode la polemica perché proprio di quel tratto viene segnalata da tempo la pericolosità a causa soprattutto dell'alta velocità con ripetuti incidenti in qualsiasi ora del giorno e, soprattutto, di notte. I residenti chiedono che i mezzi che percorrono quel pezzo di strada rispettino i limiti consentiti dalla legge, visto che parloamo di una zona centrale di Pescara che dovrebbe essere residenziale, come d'altronde già è l’altra parte di via Firenze, pedonalizzata da diversi anni. 

Ad ogni modo già a fine maggio il presidente della commissione comunale mobilità Armando Foschi e il consigliere comunale Berardino Fiorilli avevano annunciato, dopo un opportuno sopralluogo all'intersezione con via Palermo, l'imminente installazione di dossi di rallentamento, strisce pedonali rialzate e lampeggianti flash accanto al segnale di “stop” per tenere alta l'attenzione degli automobilisti sull'obbligo di dare la precedenza, specialmente di notte. 

Questo non è certamente l'unico incrocio in centro dove il rischio di incidenti è alto, ma è di sicuro uno di quelli più critici. Sebbene per via Firenze le statistiche non parlino di una strada ad alta incidentalità, dato che negli ultimi cinque anni i sinistri sono stati cinque (tre con feriti e due no), il problema risiede principalmente - come detto - nella velocità con cui le auto procedono, in particolare in direzione monti-mare, senza fermarsi allo stop.

Secondo quanto riferito dai residenti, ci sarebbe chi per l'alta velocità finisce sui marciapiedi, chi contro i pali della luce, chi contro le vetrine e i garage, con automobilisti che a volte scappano e altre volte ricorrono al Cid, senza quindi chiamare i vigili urbani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente all'incrocio tra via Firenze e via Palermo, riesplode la polemica: "Lì è troppo pericoloso"
IlPescara è in caricamento