menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chieti Scalo: 500 tonnellate di rifiuti pericolosi su un antico tratturo

Gestivano un impianto di smaltimento rifiuti su un antico tratturo a Chieti Scalo. Quattro imprenditori sono stati denunciati dalla Guarda di Finanza, sequestrato un piazzale ed un capannone industriale

discarica_5Gestivano un impianto di smaltimento rifiuti su un antico tratturo a Chieti Scalo. Quattro imprenditori sono stati denunciati a piede libero per reati di natura ambientale e penale, dal Reparto Operativo Aeronavale di Pescara.

Sequestrato un capannone industriale di 300 metriquadri ed il piazzale attiguo di 800mq, dove erano stoccate 500 tonnellate di rifiuti speciali pericolosi. Sequestrati anche 2 autocarri, 1 furgone, 2 mezzi compattatori.

Le indagini sono partite a febbraio, quando a seguito di un controllo i finanzieri hanno scoperto che le autorizzazioni per un trasporto dei rifiuti erano false ed irregolari.

Dopo mesi di verifiche ed appostamenti, le Fiamme Gialle hanno celato il meccanismo criminoso degli imprenditori, che prevedeva cambi di denominazione aziendali, volture d’iscrizioni e affitti, scambi di amministratori, cessioni di rami di azienda, false dichiarazioni apposte su documenti destinati alle amministrazioni pubbliche.

Il terreno su cui sorge la discarica, come detto, ha anche vincoli archeologici.

Ora le indagini continueranno per scoprire eventuali altre responsabilità ed il possibile impatto del deposito sulla salute dei cittadini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento