rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Attualità

Urbini (Ugl): "Seriamente preoccupati per il recente aumento di istituti di vigilanza da fuori regione"

Il segretario provinciale Chieti-Pescara Sicurezza civile dell'Ugl, Fabio Urbini: "Necessità sempre più crescente di affiancare la vigilanza privata alle forze di polizia"

«A seguito del delicato momento che la nostra città e la nostra regione stanno vivendo in materia di sicurezza con la necessità sempre più crescente di affiancare la vigilanza privata alle forze di polizia, siamo seriamente preoccupati per il recente aumento di istituti di vigilanza che da fuori regione stanno mettendo radici in Abruzzo».
A parlare è Fabio Urbini, segretario provinciale Chieti-Pescara Sicurezza Civile dell'Ugl.

«Istituti sempre piu numerosi che nella maggior parte dei casi operano senza il rispetto del D.m. 269/10 che regolamenta il settore», prosegue Urbini, «senza rispettare i contratti collettivi nazionali di lavoro, nazionali e integrativi, e cosa ancora più grave sempre più spesso senza una sede fisica in Abruzzo, cosa di fatto vietata dalle normative vigenti. Il tutto si sta verificando sempre piu spesso sotto gli occhi di chi dovrebbe vigilare ma in memoria del sottocosto, affida i servizi non preoccupandosi se poi i lavoratori subiscono maltrattamenti, mancati pagamenti degli stipendi o stipendi molto bassi a causa del mancato pagamento di indennità, buoni pasto e quant'altro dovuto. La nostra organizzazione sindacale sta richiedendo da tempo senza esito un incontro ai Prefetti proprio per verificare come mai a seguito di questa ondata di nuove aziende non seguano i dovuti controlli e le relative sanzioni la dove riscontrati gli illeciti per un a situazione che sta creando non pochi problemi ai lavoratori».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Urbini (Ugl): "Seriamente preoccupati per il recente aumento di istituti di vigilanza da fuori regione"

IlPescara è in caricamento