rotate-mobile
Attualità Spoltore

A Spoltore aperti i termini per il rimborso dei libri scolastici

L'amministrazione comunale spoltorese fornisce tutti i dettagli su come presentare domanda per ottenere il rimborso

Sono stati aperti a Spoltore i termini per la presentazione e delle domande relative al beneficio “Fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo per l’anno scolastico 2023-24”, che prevede un rimborso totale o parziale delle spese sostenute per l’acquisto dei libri di testo in favore delle famiglie di alunni frequentanti le scuole secondarie di 1° e 2° grado.
Potranno accedere al beneficio i nuclei familiare il cui Isee in corso di validità alla data di presentazione della domanda non superi il limite massimo di 15.493,71 euro.

Il modulo per la richiesta di concessione del beneficio è disponibile nell’ufficio servizi scolastici del Comune, oppure scaricabile dal sito istituzionale dell’ente (www.comune.spoltore.pe.it).

La domanda può essere presentata entro e non oltre il termine del 31 gennaio 2024, a mano nell’ufficio Protocollo del Comune dal lunedì al venerdì dalle ore 8:40 alle 13:30, e il martedì e il giovedì dalle 15:30 alle 17:30. Il modulo è disponibile nell’ufficio servizi scolastici del Comune, oppure scaricabile dal sito istituzionale dell’ente.

A modello di domanda compilato e sottoscritto dovranno essere allegati: fattura o ricevuta fiscale, in originale, comprovante la spesa sostenuta, intestata al richiedente del beneficio, dalla quale sia possibile rilevare il nominativo dell’alunno, il titolo di ciascun testo acquistato con relativo prezzo unitario e la spesa globale sostenuta. Se nella documentazione fiscale non risulta il dettaglio di ciascun testo, l’istanza deve essere corredata dal documento di vendita (bolla di accompagnamento/lista di consegna) debitamente compilato dalla libreria; fattura o ricevuta fiscale, in originale, rilasciata dai mercatini dei libri usati munita del timbro del mercatino stesso e riportanti gli stessi dettagli indicati al suddetto punto precedente; fattura o ricevuta di consegna con relativa transazione che ne attesti l’avvenuto pagamento nel caso di acquisti on line; elenco libri di testo rilasciato dalla scuola di appartenenza; attestazione Isee in corso di validità alla data di presentazione della domanda, redatta secondo le modalità di cui al Dpcm. 5.12.2013, numero 159 del 5.12.2013 e ss.mm.ii; copia del documento d’identità, in corso di validità, del soggetto richiedente il beneficio.

Per gli studenti appartenenti allo stesso nucleo familiare occorre presentare domande separate. Il beneficio non può essere erogato agli studenti che hanno usufruito di altro contributo o sostegno pubblico di altra natura per l’acquisto dei libri di testo; L’importo del beneficio non potrà superare il costo della dotazione dei testi della classe frequentata, e per la determinazione dei tetti di spesa della dotazione libraria di ciascuna classe di primo e secondo grado si rimanda alla nota del Miur numero 8393 del 13 marzo 2023 con cui il ministero dell’Istruzione ha fornito indicazioni sull’adozione dei libri di testo nelle scuole di ogni ordine e grado per l’anno scolastico 2023-2024, contenente sia il richiamo alla nota ministeriale protocollo numero 2581 del 9 aprile 2014 che al Dm. numero 781/2013;
La verifica dell’ammissibilità delle domande pervenute verrà effettuata attraverso istruttoria dell’ufficio Servizi scolastici il quale potrà richiedere, laddove necessario, opportune integrazioni documentali anche a mezzo e-mail.

Per gli studenti ripetenti iscritti allo stesso Istituto scolastico e/o allo stesso indirizzo di studi, il beneficio potrà essere richiesto solo se riferito all’acquisto di testi diversi rispetto al precedente anno scolastico o per testi per i quali non è stato richiesto ed erogato il contributo in annualità precedenti.
La domanda si intende accolta salvo comunicazione di rigetto che verrà inviata dal Comune di Spoltore ai destinatari a conclusione dell’istruttoria.

La liquidazione dei contributi agli aventi diritto verrà effettuata con apposito atto, entro la data di rendicontazione alla Regione Abruzzo fissata al 30.04.2024, sempre che sia avvenuto l’accreditamento del finanziamento regionale.
Ai sensi dell’art. 71 del DPR 445/2000 e del D.P.C.M. N°159/2013 gli enti erogatori sono tenuti ad effettuare controlli sia a campione sia in tutti i casi in cui vi siano fondati dubbi sulla veridicità delle dichiarazioni rese dal richiedente in autocertificazione. Qualora dovessero emergere dichiarazioni mendaci, oltre alle sanzioni penali previste dal codice Penale, il richiedente decade dal beneficio eventualmente ottenuto e verrà segnalato alle Autorità.

Per ulteriori informazioni rivolgersi al Responsabile del Procedimento, Dott.ssa Irene Mammarella (0854964236) dell’ Ufficio Servizi Scolastici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Spoltore aperti i termini per il rimborso dei libri scolastici

IlPescara è in caricamento