rotate-mobile
Attualità Città sant'angelo

Riprende il piano anti piccioni nel centro storico di Città Sant'Angelo con l'ausilio dei falchi [VIDEO]

Il piano era stato sospeso per alcuni mesi ma ora è ripreso dopo gli ottimi risultati ottenuti durante la prima fase nel borgo angolano

Dopo alcuni mesi di sospensione è stato riavviato, nei giorni scorsi, il piano di dissuasione e controllo delle popolazioni di piccione presenti all'interno del centro storico e nel cimitero comunale di Città Sant'Angelo. Lo ha fatto sapere il sindaco Matteo Perazzetti. Il piano, che prevede l'utlizzo di falchi per risolvere il problema dei troppi piccioni, è stato realizzato in collaborazione con Ambiente Spa spiega il primo cittadino:

"Nella sua prima fase ha ottenuto ottimi risultati contribuendo ad una consistente e percepibile diminuzione numerica della popolazione medesima. Il tutto è svolto sotto il controllo di un esperto tecnico faunistico seguendo un progetto validato da Ispra ed approvato dalla Regione. Un ringraziamento agli operatori di Ambiente e ai diversi cittadini che prestano collaborazione per la buona riuscita del programma." Da tempo non solo a Città Sant'Angelo ma anche in altri borghi storici è presente il problema della presenza eccessiva e massiccia di piccioni, che costituiscono un problema anche dal punto di vista sanitario in quanto possono essere veicolo di malattie e infezioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riprende il piano anti piccioni nel centro storico di Città Sant'Angelo con l'ausilio dei falchi [VIDEO]

IlPescara è in caricamento