Martedì, 19 Ottobre 2021
Attualità Via Romualdo Pantini

Scatta la petizione su via Pantini, oltre 500 firme raccolte dagli ambientalisti: "Vogliamo conoscere il progetto"

Diverse associazioni e comitati hanno lanciato una petizione online su change.org per chiedere di bloccare il progetto di riqualificazione e riassetto di via Pantini

Stop al progetto di riqualificazione di via Pantini a Pescara. Sono già 500 le fime raccolte da associazioni ambientaliste e comitati cittadini per chiedere una moratoria sul progetto dell'amministrazione comunale riguardante l'arteria stradale e che coinvolge direttamente la ricerva dannunziana. Le associazioni chiedono di poter visionare il progetto e di poter partecipare esprimendo la propria opinione, anche a seguito del sopralluogo svolto il 25 aprile scorso sul posto:

"Nel tratto interessato dalla presunta realizzazione del tracciato finale del cosìdetto Pendolo. Asse viario automobilistico che viene dal ponte delle libertà (in futuro dall'ospedale), attraversa tutto il quartiere ovest della città, in particolare la zona di Rancitelli, la zona di San Donato, l'area del tribunale e dell'università per poi concludere la sua corsa di circonvallazione interna urbana dietro la riserva dannunziana, in coincidenza, appunto, con Via Pantini."

Come spiegano i firmatari della petizione, è noto che dovrebbero essere abbattute 60 piante per fa spazio alla strada, dove invece ai margini del perimetro della riserva si notano alberi grandi e monumentali come i pini d'Apello e altre specie, a dimostrazione che anche quella zona al confine fra la strada e la riserva è ricca di vegetazione.

Noi siamo convinti che su quest'opera si debba contestualmente inserire nel più ampio comparto del verde urbano presente a sud di Pescara, e su di essa si debba aprire un costruttivo confronto, stabilendo intanto una sorta di moratoria sul progetto in essere (come anche sull'intero Pendolo).

Questo perché maturi una visione condivisa con la cittadinanza del futuro dell'intera area, ad oggi carente, collegando la riflessione al tema della sostenibilità ambientale delle opere che si vanno realizzando, al concetto di "bene comune" e di primario interesse della collettività.

I comitati concludono che le 500 firme raccolte in poche ore dimostrano la sensibilità e l'attenzione verso le tematiche del verde e dell'ambiente da parte dei cittadini pescaresi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scatta la petizione su via Pantini, oltre 500 firme raccolte dagli ambientalisti: "Vogliamo conoscere il progetto"

IlPescara è in caricamento