rotate-mobile
Attualità San valentino in abruzzo citeriore

Troppa neve, rinviati i festeggiamenti per Sant'Antonio Abate a San Valentino in Abruzzo Citeriore

Le manifestazioni in onore del patrono protettore degli animali si terranno domenica 29 gennaio: tutto il programma

Rinviati a domenica 29 gennaio i riti di Sant'Antonio Abate che si sarebbero dovuti tenere domenica 22 gennaio a San Valentino Citeriore. A causa dell'abbondante nevicata che ha portato anche alla chisura delle scuole, è infatti impossibile portare in scena la tradizionale festa in onore dell’eremita e santo protettore degli animali.

A meno di altre condizioni meteo avverse, il programma resterà lo stesso: ai riti religiosi che si terranno nella mattinata, con la tradizionale processione in onore del santo, accompagnata dalla banda Città di Chieti, faranno seguito i riti popolari de lu sbannimènde e del canto del Sant’Antonio, che hanno conservato nel tempo la loro particolarità ed unicità.

La neve caduta a San Valentino

Visto che erano stati già preparati saranno comunque distribuiti in questi giorni nelle case del paese, le fave ed il pane benedetto di Sant’Antonio: pane bianco per le persone e pane nero con le fave ammorbidite in acqua per gli animali. Saranno inoltre raccolti doni destinati ad essere venduti a “lu sbannimènde” nel pomeriggio di domenica 29, davanti la chiesa dedicata a Sant'Antonio con un'asta durante la quale il banditore venderà prodotti tipici della tradizione contadina ed artigiana, ed il cui ricavato sarà necessario per sostenere la festa e per opere di carità. Le contrade faranno a gara per la più grande e bella “frasca”, un ramo di alloro decorato e guarnito da ogni “ben di Dio” dell’enogastronomia locale, che porteranno in corteo nel pomeriggio per essere ‘sbannito’ (venduto all’asta), accompagnata da musiche e canti. Il De Nino, studioso del folclore abruzzese, attribuì come esclusivo di San Valentino, la tradizione della Fiera di Sant’Antonio Abate.

Il canto de “lu Sant’Andonie”, che rievoca le “Tentazioni del Santo” e che è parte di un’opera teatrale scritta da Pasquale Stromei e musicata da Gaetano Iezzi, sarà portato in scena dal locale gruppo Amici del Sant’Antonio, alle 19 nella Chiesa Madre. Gli eventi inizieranno alle 14.30 e si concluderanno alle 19.30 con lo spettacolo dei fuochi d'artificio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppa neve, rinviati i festeggiamenti per Sant'Antonio Abate a San Valentino in Abruzzo Citeriore

IlPescara è in caricamento