Lunedì, 27 Settembre 2021
Attualità

Oltre 100 vetture arrivate da tutta Italia e dall'estero per il raduno di auto d'epoca "Kaferfanfest Pescara" [FOTO]

Lo storico raduno Kaferfanfest Pescara ha ancora una volta fatto centro: 106 le vetture che vi hanno preso parte, provenienti da ogni parte d'Italia e anche dall'estero. Un meeting riservato a Maggiolini, Porsche e derivati, ma si sono aggiunte anche splendide Ferrari e altri mezzi rarissimi. Ognuno, con una storia da raccontare

Ancora un successo per il raduno di auto d'epoca che ogni estate anima le strade pescaresi. È tornato anche quest'anno il famoso "Kaferfanfest", con l'organizzazione di Giampiero Carchesio - Maggiolino store. Una vera impresa riuscire a portare 106 vetture provenienti da tutta Italia, anche dall'estero. Un Maggiolone perfino dalla Repubblica Ceca: ha percorso addirittura 1300 km, per venire a trovare amici abruzzesi e per mostrare a tutti il suo gioiello Volkswagen.

Appuntamento nel piazzale di D.g. Service zona aeroporto, poi il serpentone si è spostato a Cepagatti per pranzo e premiazioni, un momento aggregante e celebrativo sempre sentito, perché in fondo ciascuno dei proprietari di auto d'epoca è una specie di papà orgoglioso del proprio figlio.

Kaferfanfest è uno dei raduni più antichi d'Italia, non si è mai fermato nonostante le difficoltà, nemmeno lo scorso anno quando la pandemia era nel suo pieno. Idem nel 2021, perché le restrizioni sono comunque tante e, quindi, far muovere questi numeri di autovetture con relativi driver e ospiti, non è cosa semplice.

Maggiolini e pulmini Volkswagen, tante Porsche e quest'anno, grazie alla collaborazione di Riddler passione motori, anche molti mezzi di marche diverse. Abbiamo visto le Ferrari Testarossa, le Lancia Delta integrali, addirittura una rarissima Mustang d'epoca che ha partecipato alla Mille miglia. O una Porsche da gara che di recente ha trionfato a Vallelunga. O anche un Maggiolino in arrivo da Napoli, appartenuto a Eduardo De Filippo.

Senza dimenticare la Porsche Speedster di proprietà del noto barzellettiere Faustino, quotata dagli addetti ai lavori oltre 200mila euro. Automobili tante, ma soprattutto persone semplici, perché per avere una auto d'epoca non bisogna essere per forza danarosi ma occorre innanzitutto la passione. E la voglia di stare in famiglia una giornata, tutti insieme genitori e figli, accomunati dall'amore verso i sound metallici dei motori indistruttibili di una volta.

Non manca il gusto dell'avventura, dei proprietari dei mitici pulmini dei "figli dei fiori" che hanno girato in lungo e in largo l'Europa. Con tutti i confort a bordo, dal letto al frigorifero. Antesignani di camper e suv di oggi, che però dal meccanico ci devono andare eccome, spesso e volentieri a sistemare l'elettronica. Qui, niente elettronica, niente strani marchingegni, solo tecnologia semplice e indistruttibile.

Piacevolissima, infine, la colonna sonora che ha accompagnato il raduno, grazie alla musica di un deejay di Cupra Marittima, Alessandro Biocca. Pensate, Alessandro ha trasformato il suo pulmino Volkswagen (giallo) in una vera e propria consolle ambulante con la quale propone buona musica mixata, ovviamente vintage!

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 100 vetture arrivate da tutta Italia e dall'estero per il raduno di auto d'epoca "Kaferfanfest Pescara" [FOTO]

IlPescara è in caricamento