rotate-mobile
Attualità

Volontaria della Croce Rossa scomparsa, la figlia all'associazione: "Grazie di cuore, mia madre Elga ci ha riuniti come una grande famiglia"

Cinzia Pierdomenico e il fratello della donna scomparsa pochi giorni fa desiderano ringraziare pubblicamente la Croce Rossa per la vicinanza dimostrata alla famiglia in un momento di così grande dolore: "Sono stati meravigliosi, qualcuno mi ha detto 'era la mamma di tutti noi', ha dedicato tutta la sua vita agli altri"

La scomparsa di Elga Di Pardo è stata accolta con grande sgomento dalla Croce Rossa per la quale volontaria era da 25 anni. Sin da subito l'associazione ha espresso il dolore per quella perdita e ora a ringraziare pubblicamente pubblicamente il presidente, il comitato e i volontari per il tanto affetto che hanno dimostrato sono Cinzia e Claudio, rispettivamente figlia e fratello della volontaria.

“Vogliamo davvero ringraziare tutti – dice a IlPescara Cinzia Pierdomenico -. Sono stati meravigliosi e non ci hanno lasciato un attimo. Mia madre era responsabile del materiale sanitario da un paio d'anni, aveva un ruolo importante”, aggiunge come a voler ribadire quanto per sua madre essere volontaria della Croce Rossa significasse e quanto contasse per lei aiutare gli altri. Una vita spesa davvero per questo sottolinea: “Non si è mai tirata indietro davanti a niente. Un volontario mi ha raccontato di come quest'anno si tornerà a fare la cena con i senzatetto cui mia madre, mi ha ricordato, partecipava sempre con grande entusiasmo e lo avrebbe fatto anche quest'anno".

“Era la mamma di tutti noi”, questo le hanno detto in tanti e a tutta la Croce Rossa Cinzia e Claudio ora vogliono dire un “grazie speciale per il loro affetto, per il loro rispetto, per avermi fatto rivivere con i loro racconti quanto mamma amava aiutare il prossimo. Sono davvero una grande famiglia e come ho scritto in un post con cui ho voluto ringraziare tutti quelli che ci sono stati vicini – conclude la figlia di Elga – è riuscita anche nel suo ultimo intento: riunirci come una grande famiglia”. Una perdita che fa male, ma anche l'occasione per ritrovare e ritrovarsi in un periodo, quello festivo, in cui il vero grande regalo è un sorriso, un abbraccio, un semplice gesto per dire “io ci sono”. Per Cinzia e tutta la famiglia Di Pardo-Pierdomenico la grande famiglia della Croce Rossa c'è stata e ci sarà così come in tutto il ricordo di una volontaria che ha saputo lasciare un segno nel cuore di tutti coloro che l'hanno incontrata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volontaria della Croce Rossa scomparsa, la figlia all'associazione: "Grazie di cuore, mia madre Elga ci ha riuniti come una grande famiglia"

IlPescara è in caricamento