rotate-mobile
Attualità Popoli

La denuncia degli ambientalisti: "Pesante e ingiustificato taglio di alberi nella riserva Sorgenti del Pescara" [FOTO]

La denuncia arriva dalle associazioni Salviamo l'Orso, Stazione ornitologica abruzzese e Lega italiana protezione uccelli che criticano anche il Comune di Popoli

Taglio pesante e probabilmente ingiustificato di alberi nella riserva naturale regionale Sorgenti del Pescara a Popoli. La denuncia arriva dalle associazioni ambientaliste Salviamo l'Orso, Stazione ornitologica abruzzese e Lega italiana protezione uccelli che criticano anche il Comune di Popoli per non aver risposto dopo la richiesta di spiegazioni e sopralluogo avanzata dalle stesse associazioni come previsto fra l'altro dalle attuali normative in vigore.

"Le tre organizzazioni nella lettera hanno evidenziato, tra l'altro, il fatto che tali attività sono effettuate in pieno periodo riproduttivo della fauna. Inoltre, consultando l'albo pretorio e il sito web del Comune le associazioni non sono riuscite a trovare la Valutazione di Incidenza Ambientale obbligatoria per ogni intervento in un'area tutelata a livello comunitario. La procedura è stata effettuata?

Oltre alla lettera le associazioni, visto il reiterarsi delle chiamate dai cittadini e prima di rendere pubbliche esternazioni, per sensibilità istituzionale hanno anche contattato telefonicamente l'assessore Mario Lattanzio sollecitando a stretto giro un incontro sul posto per fare chiarezza su quanto sta accadendo. L'assessore ha assicurato che l'avrebbe organizzato. Sono passati altri giorni e non è servito a sbloccare la situazione neanche un ulteriore contatto avvenuto via wapp il 31 maggio."

A questo punto, spiegano gli ambientalisti, serve trasparenza pubblica dall'amministrazione comunale e dalla direttrice della riserva Pierlisa Di Felice considerando che i lavori hanno interessato anche un'area aperta al pubblico:

"È appena il caso di ricordare che la riserva ospita una specie rarissima di coleottero, l'Osmoderma eremita, addirittura prioritaria per la Ue, che vive esclusivamente sul tronco di grandi alberi. Ci chiediamo: quali valutazioni preventive sono state fatte in merito all'impatto di queste operazioni sulla preziosa fauna protetta? Hanno presente che su ogni albero in questo periodo ci possono essere decine di nidi di merli, rigogoli, picchi, tordele, capinere, verzellini? Eventuali lavori necessari devono essere comunque svolti nei periodi appropriati e non nel momento più delicato per la fauna.

Auspichiamo che il comune di Popoli permetta lo svolgimento "ad horas" di un sopralluogo congiunto divulgando tutta la documentazione relativa ai lavori in corso, comprese le autorizzazioni obbligatorie, sospendendo nel frattempo qualsiasi iniziativa che possa incidere sulla naturalità dei luoghi."

Taglio alberi Riserva Sorgenti del Pescara

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La denuncia degli ambientalisti: "Pesante e ingiustificato taglio di alberi nella riserva Sorgenti del Pescara" [FOTO]

IlPescara è in caricamento