rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Volley

Il record negativo della Sirdeco Pescara: un intero campionato di sole sconfitte

La stagione in A2 della formazione abruzzese si è conclusa con un solo punto conquistato, ma soprattutto 28 ko in altrettanti incontri

Un ritorno atteso oltre tre decenni, senza però risultati degni di nota. A distanza di 32 anni si è appena conclusa l’esperienza della Sirdeco Pescara nel campionato di Serie A2 di volley femminile, una stagione in cui purtroppo non ci sono state gioie. La squadra abruzzese ha infatti concluso il campionato con 28 sconfitte in altrettanti incontri, conquistando un solo punto (per altro contro un avversario attrezzato come la Millenium Brescia) ma con la piccola consolazione di aver visto crescere giocatrici di grande interesse.

Il record negativo ha fatto sì che la Sirdeco fosse presente in una delle classifiche meno invidiate del volley, quella delle formazioni meno vincenti in assoluto in Serie A. Pescara figura infatti all’ottavo posto della top-10 delle squadre più perdenti tra le mura amiche: il 100% di sconfitte (14 per la precisione) colloca la Sirdeco in questa scomoda posizione, mentre nella classifica dei team più battuti in trasferta le abruzzesi non sono presenti in quanto il numero di match disputati è troppo basso.

Si potrebbe parlare senza problemi di un bilancio completamente fallimentare, eppure il club adriatico ha fatto indossare la propria casacca a ragazze dal futuro promettente. Maria Teresa Bassi, ad esempio, ha spesso trascinato le compagne risultando alla fine la più prolifica della squadra con 353 punti, riuscendo a entrare nella Top-20 delle migliori realizzatrici. Molto interessante è stato anche il contributo della serba Milica Tosic che però ha lasciato Pescara dopo 18 partite.

La 19enne Martina Stellati è un altro nome da appuntare, senza dimenticare il caso curioso di Emma Falcone: ha iniziato la stagione come libero, disimpegnandosi poi anche come schiacciatrice, meritando per il momento il podio delle migliori ricezioni in assoluto della Serie A2. Di sicuro non si tratta di trofei o vittorie, ma possono comunque essere degli spunti utili per analizzare con maggiore razionalità un’annata di sole sconfitte.

Non a caso la società ha pubblicato questo messaggio nelle ultime ore: "Come società abbiamo imparato molto da questa avventura, vogliamo dare tanto al nostro territorio dal punto di vista sportivo. Per iniziare a fare qualcosa di grande, bisogna sognare in grande. Faremo tesoro di questa stagione per i nostri progetti futuri che speriamo possano essere uno spunto positivo per i posteri".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il record negativo della Sirdeco Pescara: un intero campionato di sole sconfitte

IlPescara è in caricamento