Venerdì, 19 Luglio 2024
Sport

Una veleggiata d'amore e prevenzione in città: in mare le vele, "a terra" gli screening della Lilt

Si terrà domenica 11 febbraio l'iniziativa "Veleggiata di San Valentino, un Mare d’Amore - dona uno screening gratuito a chi ami" promosso dai circoli nautici Pescara 2018 e La Scuffia con le visite per i soci previste mattina e pomeriggio

Una veleggiata d'amore e soprattutto di prevenzione quella che domenica 11 febbraio prenderà il largo dal Porto turistico di Pescara. Oltre agli equipaggi in mare, ci sarà anche l'equipaggio a terra e cioè quello della Lilt (Lega italiana lotta contro i tumori) che eseguiranno gli screening gratuiti ai soci dei circoli velici. L'appuntamento è alle 11.

L'evento promosso in vista di San Valentino dal Circolo Nautico Pescara 2018 e dal Circolo Velico La Scuffia con la Federazione Italiana Vela “ha l’obiettivo di sensibilizzare i più giovani sul tema della tutela della propria salute conducendo uno stile di vita sano ed eseguendo controlli costanti perché individuare una patologia nelle sue primissime fasi significa guarire”, sottolinea l'assessore comunale allo Sport Patrizia Martelli che aggiunge: “sarà una passeggiata di colore e spensieratezza cui assistere dalla riva, ma anche e soprattutto un’occasione di solidarietà destinata al territorio”. Non un caso dunque il nome scelto per l'iniziativa: "Un Mare d’Amore – Dona uno screening gratuito a chi ami".

La domenica mattina dalle 9.30 alle 13 si svolgeranno le visite senologiche e del pavimento pelvico; dalle 14.30 alle 19 invece quelle di prevenzione oncologica maschile con la presenza di un urologo e le visite della pelle contro melanomi e altri tumori. Nel pomeriggio presente anche Maico Italia per le visite audiometriche per la prevenzione delle malattie dell'udito. “Tutti coloro che non riusciranno a eseguire la visita in tale giornata o magari chi preferisce un momento di maggiore riservatezza, avranno ovviamente la possibilità di prenotare il proprio screening da svolgere direttamente negli ambulatori di Casa Lilt in via Rubicone 15 – sottolinea l'assessore comunale -: ci saranno i volontari della Lilt che raccoglieranno le prenotazioni per poi concordare con gli utenti e i medici giorno e orario di visita”.

“In particolare - precisa - l’iniziativa nasce dal settore Politiche giovanili perché abbiamo voluto riservare appositamente l’evento ai soci più giovani, ovvero coloro che non sono coperti dalle campagne eseguite dalla Asl proprio per avvicinarli al tema della prevenzione non solo oncologica, prevenzione che si fonda su uno stile di vita sano, equilibrato, quindi sui controlli costanti del proprio stato di salute perché oggi scoprire un tumore quando è ancora nella sua fase iniziale significa guarire. Come ci ricorda sempre la Lilt, intervenire in modo precoce è fondamentale, soprattutto tenendo conto degli ultimi dati che ci confermano un abbassamento dell’età anagrafica dei nuovi pazienti, dunque persone sempre più giovani si ammalano, e l’incremento della perniciosità della malattia. Unendo i controlli, gli screening al corretto stile di vita – conclude - potremmo evitare che il 40 per cento della popolazione si ammali”.

“Abbiamo voluto cogliere l’occasione per lanciare un messaggio chiaro soprattutto ai nostri giovani, ovvero quello di fare prevenzione che è fondamentale per salvare le nostre vite, tutti dobbiamo sentirci coinvolti e mobilitati in quella che è una battaglia da combattere insieme”, aggiungono a nome dei due circoli Andrea Venditti (Circolo Nautico Pescara) e Andrea Bovani (La Scuffia) -. Per questo abbiamo messo a disposizione le nostre sedi per consentire gli screening. Domenica avremo anche un pasta party a fine veleggiata, con le premiazioni alle ore 16”. “La Fiv è felice di essere presente e fare da supporto nell’organizzazione dell’evento che, in questo caso, supera la semplice veleggiata”, dichiara il vicepresidente Andrea Berghella.

“Per la Lilt – sottolinea quindi il presidente Marco Lombardo – è un onore essere stata coinvolta in tale iniziativa. Oggi promuoviamo la prevenzione soprattutto tra i giovani, e il nostro obiettivo è curare le persone che potenzialmente potrebbero ammalarsi con la prevenzione primaria, ovvero senza farle mai stare male, combattere contro l’insorgenza della malattia” con il presidente del Marina di Pescara Gianni Taucci che si dice “orgoglioso di mettere i propri spazi a disposizione di tali iniziative che superano semplicemente lo sport e si rivolgono a tutta la città”.

Alla presentazione dell'evento svoltasi in Comune erano presenti anche il presidente del Circolo Nautico Pescara Alessandro Pavone con il consigliere Ferdinando Ciccozzi; Giancarlo Casuscelli e Luciano Basti per il Circolo La Scuffia e il presidente di Maico Italia Mauro Menzietti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una veleggiata d'amore e prevenzione in città: in mare le vele, "a terra" gli screening della Lilt
IlPescara è in caricamento