menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Luca Ciaccio al tiro (credit: Fabrizia Petrini)

Luca Ciaccio al tiro (credit: Fabrizia Petrini)

Pallamano, Serie B: Ogan Pescara a Chieti per l'ultima di regular season

Al Centro Tecnico Federale di Chieti appuntamento domani (17 aprile) tra Pescara e Chieti con fischio d'inizio alle ore 18. Tra le note liete c’è Luca Ciaccio

Capitolo conclusivo della regular season per il girone abruzzese della Serie B. La Ogan Pescara, già certa del primo posto e dell’accesso ai play-off per la promozione in A2, farà visita domani (sabato 17 aprile) al Chieti. La sfida, con inizio alle ore 18, si disputerà all’interno de “La Casa della Pallamano”, il Centro Tecnico Federale situato a Chieti Scalo e sede di stage ed eventi delle Nazionali azzurre. Pescara è reduce da una serie positiva di sette partite: i biancoazzurri hanno fin qui sempre vinto, in un cammino che comprende, come apparizione più recente, il netto 36-22 a spese dell’Hc Pescara nel derby. Proprio gli adriatici e i teatini condividono al momento l’ultima piazza del raggruppamento con quattro punti ciascuna.

L’obiettivo della Ogan resta quello di chiudere a punteggio pieno la prima fase e arrivare in volata ai play-off, la fase più delicata e decisiva della stagione, programmata a maggio e che si aprirà con la serie di semifinale contro la seconda classifica del girone marchigiano comprendente Monteprandone, Cingoli, Falconara e Camerano U19. Il derby della settimana scorsa ha dato al tecnico dei pescaresi Michele Mastrangelo l’opportunità di far ruotare gli uomini e dare spazio e minuti a tutto l’organico.

Tra le note liete c’è Luca Ciaccio, ala al suo primo gol in stagione e – curiosità – assoluto debuttante nello sport della pallamano: “Io in primis non avrei potuto immaginare di avvicinarmi da zero ad un nuovo sport che era lontano dal mio mondo (il calcio ndr), trovando per di più così tante emozioni. Aspettavo con ansia la partita della settimana scorsa perché purtroppo, a causa di uno stop legato al Covid, avevo saltato fin qui molte partite, soprattutto quelle in cui avrei potuto dare una mano al mister e alla squadra, per cui il gol è stato una sorta di liberazione. Mi sono impegnato molto per questo - continua Ciaccio - ed è stata una bella soddisfazione da condividere con tutta la squadra. Tra noi c’è davvero un’atmosfera fantastica ogni sera, in allenamento o in partita, e questo fa sì che davvero ci si senta parte di una famiglia. A livello personale questa squadra rappresenta una rinascita: non praticavo sport da molto tempo e farlo con le stesse persone con cui mi piace stare di più in assoluto, anche fuori dal campo, è un’emozione unica. Non mi ritengo abbastanza preparato per giudicare gli avversari che affronteremo, ma, confrontandomi con i compagni, so che Chieti è una squadra con elementi d’esperienza e, a dispetto della classifica, in grado di mettere in difficoltà chiunque. Per quanto ci riguarda l’obiettivo è ovviamente vincere e chiudere la regular season da imbattuti”.

In settimana lavoro differenziato per Alessandro Loporcaro e Daniel Di Marco, entrambi usciti acciaccati dal match di sabato scorso. Sicuri assenti i lungodegenti Marco Ciarrochi e Simone Pellegrini, entrambi comunque sulla via del recupero in vista della post-season. Debutto per il centrale Alessandro Sabatini, altro "welcome back" in casa biancazzurra.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Attenzione al razzo cinese: l'ironia corre sul web [FOTO]

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento