menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'azione di Davide Pellegrini (credit: Fabrizia Petrini)

Un'azione di Davide Pellegrini (credit: Fabrizia Petrini)

Pallamano, serie B: Ogan Pescara non si ferma più, 33-22 contro Città Sant'Angelo

Quinta vittoria consecutiva e primato solitario della classifica confermato. Il terzino sinistro Alessandro Loporcaro: "Fiero di far parte di questo gruppo"

Un’altra settimana davanti a tutti. La Ogan Pescara allunga la sua serie positiva, inanellando il quinto successo consecutivo in altrettante gare disputate. Il girone abruzzese della Serie B continua a tingersi di biancazzurro anche dopo il 33-22 (p.t. 15-14) con cui i ragazzi allenati da Michele Mastrangelo superano in casa il Città Sant’Angelo nello scontro al vertice. Un +11 netto, maturato nei secondi 30’ e che in termini statistici garantisce al Pescara il match-point legato al discorso primo posto già domenica prossima nella trasferta in casa della Lions Teramo, dove, in caso di conquista dei due punti, la vetta della classifica sarebbe cosa assicurata anche dall’aritmetica e non solo dalle sensazioni.

La prova di forza della Ogan non lascia spazio a repliche, anche nella partita sulla carta più difficile e affrontata nelle condizioni di maggiore emergenza. Senza cinque tra infortunati e indisponibili (Ciarrochi, Falcone, Simone Pellegrini, Aldamonte e Pierangeli) i padroni di casa si aggrappano ad un Roberto Pieragostino strabordante – altre 13 reti – e alla forza del gruppo. Compattezza e unione: è da qui che nascono gli acuti di Alessandro Loporocaro, sempre più rotazione centrale nel piano-gara di coach Mastrangelo, e più in generale il break con cui, dopo una prima frazione equilibrata, Pescara fugge via fino al 22-16 rifilando agli ospiti in maglia arancione un parziale di 7-2 in avvio di ripresa. Primi gol in campionato per Luca Pellegrini, al debutto in stagione ed ennesimo punto di forza tra i ragazzi della vecchia guardia pescarese.

Ripresa senza storia e giochi chiusi sull’eloquente 33-22 che dà al Pescara la garanzia del vantaggio nello scontro diretto proprio contro Città Sant’Angelo, seconda forza del Gruppo A. Tra le note più liete del match proprio Loporcaro, impiegato per larghi tratti in corso di gara e autore di alcune reti decisive nell’allungo dei locali: “Sono fiero di essere entrato a far parte di questa squadra e non vedevo l’ora di poter dare il mio contributo in maniera più incisiva. La partita contro Città Sant’Angelo, squadra molto ben preparata, ci ha messo ancora una volta alla prova e dopo un primo tempo equilibrato siamo riusciti a far prevalere le nostre qualità di gruppo compatto”, ha detto.

E ancora: "Il clima di coesione in cui ci alleniamo e con cui viviamo la quotidianità della nostra si riflette in campo e mette in condizione tutti di dare una mano importante nella ricerca del risultato finale. Siamo contenti di esserci riusciti e siamo felici di come sta procedendo la stagione. E come diciamo sempre: non siamo appagati e vogliamo proseguire di pari passo con crescita, miglioramenti e serie di vittorie a partire già dalla prossima difficile sfida che ci attenderà a Teramo". Domenica prossima la prima di tre chances per guadagnare l’accesso ai play-off promozione da prima della classe: biancazzurri in trasferta in casa della Lions Teramo in un'insolita matinée con inizio alle ore 11.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento