Pescara calcio

Verona Pescara 1-2: la prima di Zeman è un successo

Il gol di Immobile e l'autogol di Ceccarelli permettono ai biancazzurri di sbancare il Bentegodi, sponda Hellas. Tre punti importantissimi per tifosi, società e giocatori. Un inizio che già fa sognare il Delfino

Gol di Immobile

Espugnato il Bentegodi, Zemanlandia non tradisce le attese. Buona la prima della squadra biancazzurra che s’impone per 2 a 1 in casa Hellas. La squadra di Zeman recita bene il copione scritto dal boemo mettendo in mostra, oltre alle bellissime e risapute combinazioni offensive, anche una sorprendente solidità difensiva. Il vantaggio del Pescara è stato siglato da Ciro Immobile con un gran colpo di testa al 13' del primo tempo. Ci ha pensato Ceccarelli, prima con un autogol e poi con la rete della bandiera al 46' del st, a chiudere la contesa.

IL MATCH Zeman sceglie Immobile come centravanti del tridente e Verratti in mezzo al campo con Togni e Cascione. Mandorlini deve fare a meno della vivacità di Gomez in avanti e della solidità difensiva di Abbate.

Parte fortissimo il Pescara che mostra sin da subito di non temere il caldo ambiente del Bentegodi. Al 13' è Immobile a sbloccare la gara con un gran colpo di testa su assist dalla destra di Zanon.

Di lì a poco diventa un monologo biancazzurro con Sansovini e Insigne vicini al gol del raddoppio. Il Verona reagisce e alza il baricentro di gioco. Al 19’ è Russo a sfiorare il pari con un gran tiro deviato miracolosamente da Anania sulla traversa.

A inizio ripresa l’Hellas prova ad accelerare, ma il Pescara si difende e al 15', alla prima sortita offensiva, trova il raddoppio con uno sfortunato autogol di Ceccarelli.

I padroni di casa provano la rimonta disperata ma solo sul finale, con un potente tiro di capitan Ceccarelli, riescono a trovare il gol della bandiera.
 

LA SVOLTA  Le intuizioni di Zeman pagano. Il tecnico boemo lancia dal primo minuto Anania al posto di Pinsoglio e Immobile al posto di Maniero: scelte assolutamente ripagate. L’attaccante napoletano segna un gran gol e sfodera una prova di sostanza. Ottima l’intelaiatura creata dal Pescara, con Capuano a dirigere la difesa e Cascione la linea mediana del campo. Mandorlini aspetta ancora un attaccante dal mercato e gli errori sotto porta di Ferrari confermano le esigenze del tecnico dei veneti.
 
DICHIARAZIONI POST PARTITA
 
Al termine della gara è stato raggiunto dai microfoni di Sky sport il leader del centrocampo Emmanuel Cascione: "E' stato difficilissimo vincere. Anche se siamo stati bravi a trovare il vantaggio loro hanno continuato a giocare molto bene. Siamo venuti qui senza fare calcoli e con convinzione e un pizzico di fortuna abbiamo portato a casa una splendida vittoria. Il gioco del mister è molto dispendioso, bada poco al possesso palla e preferisce andare in profondità".

VERONA PESCARA: LE PAGELLE

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona Pescara 1-2: la prima di Zeman è un successo

IlPescara è in caricamento