rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Calcio

Pescara, Lescano da goleador a riserva: "Non capisco il perché, ma accetto la decisione"

L'attaccante italoargentino, 8 reti nel girone d'andata, in panca anche contro il Picerno. "Sto bene, nessun infortunio. Sto pagando più di tutti per la crisi di risultati dell'ultimo periodo. E il mercato non c'entra, sto bene qui"

La gioia del trionfo della sua Argentina non ha lenito la delusione per l'ennesima panchina dell'ultimo periodo, anche contro il Picerno, nell'ultima di andata e dell'anno all'Adriatico. Periodo no per Facundo Lescano, capocannoniere del Pescara con 8 gol nel girone d'andata de beniamino dei tifosi. La sua maglia in edizione limitata era la più richiesta all'evento di ieri in centro. Un bel segno di affetto e stima da parte dell'ambiente: “Questa piazza mi sta volendo bene fin dal primo giorno, io mi sono sempre impegnato in campo, anche se cime capita a tutti ho potuto vivere qualche domenica no. Ma ai tifosi del Pescara posso solo dire grazie”, le parole dell'attaccante del Pescara.


Un inizio da favola, poi la flessione e le esclusioni. Non solo per problemi fisici, come lo stesso Lescano racconta con un pizzico di vena polemica... “Ho sempre giocato, mi sono sempre allenato bene, poi nella settimana prima della gara contro il Messina ho avuto un problema all’adduttore che mi ha costretto a restare in panchina quella domenica. A Torre del Greco sono stati preferiti altri, poi ho giocato contro Catanzaro e Francavilla e ho giocato solo un tempo contro il Taranto. Rispetto ad altri, sono quello che ha pagato più di tutti il momento negativo della squadra e non capisco il motivo. Ho letto tante cose: che sono infortunato, che non mi alleno, ma non è vero. Le esclusioni sono state per scelta tecnica e nient’altro. Con il mister non ho avuto confronti: ho accettato le scelte. Mi alleno e faccio il mio lavoro, e accetto le decisioni dell’allenatore”.

E il mercato non c’entra con il momento poco felice di Lescano, finito nel calderone dei rumors delle settimane precedenti l'apertura della sessione di gennaio: “Non so nulla del mercato. Con il mio procuratore non ne ho mai parlato. Se poi la società, il direttore o il mio agente abbiano parlato con altri, questo non lo so. E se qualcuno ha chiesto il sottoscritto, fa piacere, perché significa che sto facendo bene il mio lavoro. Da lì a dire che ci sia qualcosa di concreto, questo non lo so dire. Bisognerebbe chiederlo ad altri e non a me. Io finora ho giocato e ho segnato 8 gol in 16 partite da titolare e non ho in testa nient’altro”.

Lescano in piazza domenica scorsa per la festa degli argentini di Pescara: “E’ stato bellissimo. Anche il modo in cui ha vinto... Ci fa sempre soffrire la nostra Argentina. Ho festeggiato in Piazza Salotto con gente argentina ed è stato anche piacevole festeggiare con qualche mio connazionale”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, Lescano da goleador a riserva: "Non capisco il perché, ma accetto la decisione"

IlPescara è in caricamento