rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Calcio

Il Pescara vince l'ultima amichevole del precampionato

Successo all'Adriatico nel test contro i pari categoria della Vis Pesaro (2-1). A segno Lescano e Pellacani, a fine partita l'abbraccio dei (pochi) tifosi presenti in curva nord

Il Pescara chiude il suo lungo precampionato battendo in amichevole (2-1) all’Adriatico la Vis Pesaro (girone B). La squadra di Colombo non incanta, ma ritrova il sorriso dopo il ko contro il Rimini e torna negli spogliatoio dopo l'abbraccio dei pochi tifosi presenti in curva nord.

Ora nel mirino c'è il debutto casalingo contro l’Avellino, in programma tra sette giorni alle 20:30. Colombo, in attesa di buone nuove dagli ultimi quattro giorni di mercato (la chiusura giovedì 1° settembre alle 20), ha accantonato per il momento il 4-3-1-2 pensato per il Delfino nel ritiro di Palena, passando già ieri ad un più pratico 4-3-3, sistema che gli permette in questo momento di ovviare alla pesante assenza di un regista puro nell’organico e di sfruttare al massimo anche i giocatori offensivi a disposizione, come Kolaj, che si muove da esterno sinistro del tridente con Lescano al centro e Cuppone a destra. La metà campo è diretta da Mora, nella sua posizione naturale di mezzala sinistra: l’ex Spal chiede sempre il pallone, gioca spesso di prima e pensa sempre in verticale (se può). Il Pescara si accende quando è lui a inventare qualcosa. Gyabuaa gioca in mezzo al campo a “fare legna” e contrastare gli avversari. Germinario completa il reparto con la sua corsa e la voglia matta di essere al centro del gioco: il 22enne arrivato dall’Eccellenza ha ancora tanta strada da fare, ma non si ferma mai e si fa apprezzare per l’infinita generosità con cui partecipa al pressing e tenta d’inserirsi in fase offensiva. Assente Aloi, infortunato (problemi al ginocchio più seri del previsto, starà fuori ancora un mese) e out anche contro la sua ex squadra domenica prossima per la prima di campionato (è squalificato). In difesa, Colombo dà una chance al partente Rasi (opportunità per convincere possibili acquirenti del terzino sinistro), mentre conferma Cancellotti al posto di Saccani (ex di turno) e Pellacani al centro con Ingrosso. Il reparto arretrato, però, è totalmente inoperoso fino all’intervallo. Il Delfino fa la partita e gioca costantemente nella metà campo dei marchigiani, pur non incantando e arrivando raramente al tiro. Ma raccoglie il frutto del suo atteggiamento positivo e propositivo all’ultimo assalto del primo tempo: è il 47’ infatti quando Lescano si tuffa nell’area piccola per insaccare un cross basso dalla destra.

Nel secondo tempo subito dentro la fantasia di Delle Monache sul versante sinistro del tridente al posto di un Kolaj ancora fuori dal contesto. Il frizzante attaccante classe 2005 ci mette pochissimo a carburare e rimarcare le gerarchie: al 15’ si guadagna un angolo, lo batte e pesca nel cuore dell’area il difensore Pellacani che stacca con il tempo giusto e firma il raddoppio.

Colombo nei minuti successivi manda a riposare tutti i titolari e riempie la formazione di baby. La Vis ne approfitta a 9’ dal fischio finale per accorciare su rigore con Fedato, che spiazza Sommariva. Non basta per riaprire la partita. Il Pescara è ancora un cantiere, ma con gli ultimi ritocchi potrebbe fare l’atteso salto di qualità in vista di una stagione che si preannuncia durissima, ma affascinante.

Pescara - Vis Pesaro: il tabellino

PESCARA Plizzari (19’ s.t. Sommariva); Cancellotti (19’ s.t. Saccani), Pellacani (19’ s.t. Boben), Ingrosso (19’ s.t. Veroli), Rasi (1’ s.t. De Marino); Germinario (24’ s.t. Mehic), Gyabuaa (19’ s.t. Kraja), Mora (31’ s.t. Milani); Cuppone (31’ s.t. Blanuta), Lescano (31’ s.t. Chiarella), Kolaj (1’ s.t. Delle Monache). A disp. D’Aniello, Amore. All. Colombo.

VIS PESARO Campani; Ghazoini, Gavazzi (31’ s.t. Rossoni), Bakayoko, Cusumano (dal 1’ s.t. Zoia); Marcandella, Coppola, Astrologo (23’ s.t. Aucelli); Egharevba, Fedato; Ngom (19’ s.t. Gucci). A disp. Giardini, Sosa, Venerandi, Fiorani, Cavalli, Garau, Gulli. All. Sassarini.

ARBITRO Di Cicco di Lanciano.

MARCATORI nel p.t. 47’ Lescano (P); nel s.t. 17’ Pellacani (P), 36’ Fedato (VP).

NOTE ammoniti Ingrosso (P), Gavazzi (VP), Gyabuaa (P), Mehic (P).

Orlando D’Angelo

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pescara vince l'ultima amichevole del precampionato

IlPescara è in caricamento