Martedì, 26 Ottobre 2021
Politica

Nuova visita ispettiva di Pettinari (M5s) nel carcere di Pescara: "Situazione ancora al limite" [VIDEO]

Diverse le criticità riscontrate dal consigliere regionale e vicepresidente del consiglio Domenico Pettinari nella sua visita ispettiva nel carcere di San Donato

Restano critiche le condizioni del carcere di San Donato a Pescara, con diverse carenze e problematiche serie ancora da risolvere. Lo ha detto il consigliere regionale e vicepresidente del consiglio Domenico Pettinari del M5s, nella visita ispettiva condotta nella casa circondariale. assieme alle sigle sindacali della polizia penitenziaria Sinappe, Osap, Cisl e Uil.

"È la mia quarta visita ispettiva qui a San Donato, la situazione è al limite e mi chiedo come sia possibile che detenuti e personale debbano resistere in queste situazioni. Sarà mia premura chiedere immediatamente un resoconto della visita ispettiva ministeriale eseguita nei giorni scorsi, contestualmente segnalerò nuovamente al Ministero tutte le carenze dal punto di vista strutturale, della sicurezza e della disponibilità di organico che ho riscontrato questa mattina e che mi sono state segnalate dai rappresentanti delle maggiori sigle sindacali".

Dal punto di vista strutturale la prima cosa che salta all’occhio è sicuramente il muro di cinta, troppo basso e facilmente scavalcabile, per un carcere che si trova in pieno centro abitato. Potrei evadere da qui anche io che non sono certo un atleta. All’interno, poi, c’è una sola scala per il passaggio dalla seconda alla terza sezione penale in cui transitano tutti i 190 detenuti, senza distinzione e separazione. Abbiamo chiesto più volte che siano attivati gli automatismi dalle celle alla cabina di regia per attivare il famoso Servizio dinamico che però, nonostante lavori da 180 mila euro eseguiti per la sua realizzazione, sembra non essere ancora operativo e pienamente funzionante. Infine, come ci è stato segnalato da un addetto alla sicurezza, sembrerebbe che il sistema antincendio del laboratorio di calzoleria e pelletteria sia fuori uso".

Sul fronte del personale, spiega Pettinari, situazione ancora difficile nonostante l'arrivo di nuovi agenti, al di sotto della soglia di 50 unità, senza dialogo fra i dirigenti e i rappresentanti degli agenti per ottimizzare al meglio le risorse, concludendo che si impegnerà per continuare a cercare soluzioni scrivendo a tutti gli organi ministeriali interessati per segnalare quanto visto e quanto riferto chiedendo conto delle relazioni delle visite ispettive.

"Tenere alta l’attenzione è il minimo che dobbiamo agli uomini e alle donne che quotidianamente lavorano nelle case circondariali per la tutela della nostra sicurezza e anche dei detenuti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova visita ispettiva di Pettinari (M5s) nel carcere di Pescara: "Situazione ancora al limite" [VIDEO]

IlPescara è in caricamento