Mercoledì, 16 Giugno 2021
Politica

Stop alla spartizione politica degli scrutatori: saranno sorteggiati

Il M5S esulta per l'approvazione dell'ordine del giorno che modifica il regolamento comunale riguardante la scelta degli scrutatori in occasione di consultazioni elettorali

Finisce l'era della spartizione politica degli scrutatori alle elezioni e referendum. Il consiglio comunale infatti ha approvato l'ordine del giorno del M5S che proponeva di modificare il regolamento in vigore passando ad un sistema di sorteggio casuale. Gli scrutatori dunque saranno estratti a sorte dall'albo degli iscritti.

Grande soddisfazione da parte del capogruppo pentastellato Sabatini, che parla di un risultato storico considerando che il PD invece voleva rimanere con il sistema a chiamata diretta, finito nel mirino dell'opinione pubblica dopo le polemiche dei giorni scorsi. 

Il consigliere Alessandrini ha dichiarato: "E’ una vittoria che ci rende orgogliosi e fieri per anni il centrodestra ed il centrosinistra si sono spartiti, secondo un regolamento non scritto, le nomine degli scrutatori arrivando persino ad inserire figli, fidanzate, cugini e parenti così come emerso dalla stampa in vista della votazione per il referendum costituzionale previsto il prossimo 4 dicembre. Dopo molti tentativi effettuati anche in passato, verrà finalmente abolita l’intermediazione dei politici e, da oggi, la vicinanza con un consigliere o un assessore non potrà più essere un requisito per essere nominato scrutatore."

SPARTIZIONE DEGLI SCRUTATORI, E' POLEMICA

L'obiettivo, spiegano i consiglieri pentastellati, era quello di eliminare una sorta di voto di scambio che indirettamente induceva le persone scelte, spesso indigenti o comunque bisognose di quei soldi incassati con lo scrutinio, a votare per chi le aveva selezionate. Il M5s ha presentato durante il Consiglio comunale anche un’interrogazione in cui chiede al Sindaco e all’assessore competente di conoscere l'elenco di tutti i nominativi segnalati dai consiglieri comunali per il prossimo referendum, indicando anche eventuali gradi di parentela.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop alla spartizione politica degli scrutatori: saranno sorteggiati

IlPescara è in caricamento