rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Politica

Approvato lo schema di convenzione per la riqualificazione dell'area di risulta: strada spianata per il nuovo palazzo della Regione

Soddisfatto il sindaco di Pescara Carlo Masci che parla di un accordo, che a breve sarà sottoscritto, che permetterà di utilizzare i 20,5 milioni di euro già a disposizione

La giunta regionale ha approvato lo schema di convenzione con il Comune di Pescara per procedere con il primo lotto di riqualificazione dell'area di risulta. Lo ha fatto sapere l'amministrazione comunale, parlando di un importante passo nella crescita e nella modernizzazione di Pescara, per una convenzione che a breve sarà sottoscritta e che come spiega il sindaco Masci permetterà di iniziare a utilizzare i 20,5 milioni di euro già a disposizione per innalzare la qualità della vita in città e darle un nuovo volto:

"L’approvazione della nuova convenzione che sarà a breve sottoscritta consentirà di iniziare a utilizzare i 20,5 milioni di euro già a disposizione, a partire dal progetto di bonifica a cura del Comune che schiuderà la via
agli ulteriori interventi, come la realizzazione del palazzo della Regione destinata a cambiare l’immagine della zona più centrale di Pescara. Il Comune potrà quindi impegnarsi direttamente nella gestione dei fondi." Masci ha ringraziato il governatore Marco Marsilio e il presidente del consiglio regionale Lorenzo Sospiri per l'impegno e la velocità nel chiudere le procedure, con uno schema di convenzione che permetterà finalmente di affrontare l'annosa questione del futuro dell'area di risulta

"E tutte le potenzialità per lavorare bene sulle aree di risulta, destinate nell’immediato futuro a contrassegnare l’aspetto e l’identità di Pescara, con una grande parco pubblico attrezzato e la soluzione al problema del parcheggio delle automobili"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Approvato lo schema di convenzione per la riqualificazione dell'area di risulta: strada spianata per il nuovo palazzo della Regione

IlPescara è in caricamento