menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sì della commissione comunale al regolamento per l'installazione dei parklet per locali e ristoranti

Lo ha fatto sapere il presidente della commissione attività produttive e commercio Rapposelli. I parklet dovranno essere uniformi sull'intero territorio comunale

Arriva il sì della commissione commercio e attività produttive all'installazione dei parklet, strutture per accogliere la clientela all'esterno destinate a bar, ristoranti e locali per agevolare il lavoro nella ripartenza post Covid 19, consentendo di ampliare i posti a disposizione durante il periodo primaverile ed estivo.

Lo ha fatto sapere il presidente della commissione Rapposelli, aggiungendo che il regolamento prevede vincoli e condizioni ben previste per evitare l'effetto arlecchino, ovvero dovranno essere tutti di base scura in legno, coperture laterali in vetro trasparente e tendaggi bianchi, senza pubblicità. Si potranno inserire funghetti per riscaldare e luci aggiuntive. Il regolamento prevede anche un giusto equilibrio fra lo spazio occupato dai locali e i parcheggio a servizio delle altre tipologie commerciali vicine.

L'obiettivo, spiega Rapposelli, è quello di arrivare presto all'approvazione del regolamento da parte del consiglio comunale, per permettere agli esercenti di cogliere subito quest'opportunità:

Primo requisito fondamentale è che i parklet saranno autorizzabili solo a quegli esercizi dotati di servizi igienici accessibili dall’utenza esterna.

Poi gli aspetti più rilevanti sono quelli inerenti l’aspetto estetico e dimensionale delle strutture e nel regolamento abbiamo già previsto che saranno autorizzabili solo i parklet che avranno un’occupazione del suolo uguale al fronte del locale cui si riferiscono, dunque potrà svilupparsi esclusivamente dinanzi alle vetrine degli esercizi di riferimento, sino a occupare un massimo di due posti macchina, quindi una lunghezza massima di 10 metri lineari; la profondità consentita sarà sino a un massimo di due metri dal cordolo del marciapiede in presenza di un parcheggio lineare, e sino a un massimo di 3 metri in presenza di un parcheggio a spina di pesce

Nessun "dente sporgente" rispetto al marciapiede e ovviamente nessun blocco degli accessi per i diversamente abili. Prevista una pavimentazione in legno alta un massimo di 20 centimetri, e pareti con pannelli di vetro di sicurezza trasparente antinfortunio. I parklet potranno essere riempiti con sedie, tavoli e decorazioni a fiori, oltre a tendaggi di colore bianco con la rimozione, durante le ore di chiusura, di tutti gli arredi da riporre dentro il locale e costante sanificazione.

Nei prossimi giorni  torneremo a confrontarci con le forze politiche circa le norme fissate, poche ma chiare, per poi portare il documento in consiglio comunale

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Attenzione al razzo cinese: l'ironia corre sul web [FOTO]

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento