rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Politica

Reddito minimo garantito, la proposta di Acerbo: 600 euro al mese

Il consigliere comunale e regionale Maurizio Acerbo propone l'istituzione del reddito fisso garantito per disoccupati, giovani

Un reddito minimo garantito di 600 euro per tutti coloro che sono inoccupati, disoccupati, precati con reddito annuale inferiore ai 7.200 euro.

Anche il consigliere regionale e comunale Maurizio Acerbo, fra i promotori della raccolta firme lanciata nel giugno 2012, sarà domani a Montecitorio per consegnare le 50 mila firme raccolte per la legge di iniziativa popolare.

Alla raccolta hanno aderito partiti come Rifondazione e Sel oltre a 170 associazioni.

La campagna di raccolta firme lanciata nel giugno 2012 ha visto l'adesione non solo di partiti come Rifondazione e Sel ma di ben 170 associazioni che hanno organizzato iniziative e banchetti in tutta Italia.

"Sono un sostenitore da sempre del reddito garantito - ricorda Maurizio Acerbo - fummo noi pescaresi a proporre nel 1999 al congresso nazionale del PRC di introdurlo nella piattaforma programmatica. Quella che è stata considerata per due decenni una bizzarra parola d'ordine di movimento ignorata dai media, ora si è imposta all'attenzione generale anche a causa dell'appropriazione da parte di Grillo". ha detto Acerbo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reddito minimo garantito, la proposta di Acerbo: 600 euro al mese

IlPescara è in caricamento