Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica

Raddoppio ferrovia Chieti-Pescara: San Giovanni Teatino annuncia battaglia contro il progetto di Rfi

Entro il 17 luglio saranno raccolte dal Comune tutte le osservazioni dei cittadini da presentare per la procedura di Valutazione di Impatto Ambientale

San Giovanni Teatino annuncia battaglia contro il progetto di Rfi relativo al raddoppio della linea ferroviaria Chieti-Pescara. Nello specifico, si parla del raddoppio della tratta Pescara Porta Nuova-Chieti-Manoppello (Interporto d’Abruzzo). Il sindaco Luciano Marinucci, constatato che "il progetto definitivo di Rfi per la tratta Chieti-Pescara non tiene minimamente conto delle esigenze del territorio", ha subito chiesto un incontro che si è tenuto a Roma lo scorso 26 maggio con il commissario Vincenzo Macello:

“Il progetto definitivo – denuncia il sindaco – distrugge il centro urbano e la sua funzione di cerniera sociale per la comunità. Il progetto taglia in due Corso Italia precludendo ogni possibilità di attraversarla e separando le due parti del territorio anche visivamente attraverso invasive barriere antirumore. Il passaggio tra le due parti del territorio è spostato su via Ricasoli, anch’essa tagliata in due da un sottopasso, per la cui realizzazione sono previsti anche abbattimenti di abitazioni”.

Entro il 17 luglio saranno raccolte dal Comune tutte le osservazioni dei cittadini da presentare per la procedura di Valutazione di Impatto Ambientale. Dalla prossima settimana la giunta predisporrà gli strumenti per consentire a tutti di prendere visione del progetto e conoscere le procedure da attivare per presentare le opposizioni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raddoppio ferrovia Chieti-Pescara: San Giovanni Teatino annuncia battaglia contro il progetto di Rfi

IlPescara è in caricamento