rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Politica

Processo Toto, Acerbo: "Indecente che la De Micheli non si costituisca parte civile"

Il segretario nazionale di Rifondazione Comunista considera tale scelta "un fatto gravissimo": "Non presentarsi è come dire che per il ministero non c'è problema se il concessionario non ha rispettato i suoi obblighi di manutenzione"

Maurizio Acerbo interviene sul processo Toto definendo "indecente" che la ministra De Micheli "non si costituisca parte civile". Il segretario nazionale di Rifondazione Comunista, infatti, considera tale scelta "un fatto gravissimo":

"Non presentarsi - afferma in una nota - è come dire che per il ministero non c'è problema se il concessionario non ha rispettato i suoi obblighi di manutenzione".

E aggiunge: "Ora gli avvocati cercano di escludere l'Anas in quanto avrebbe dovuto costituirsi con il ministero". Ricordiamo che oggi a L'Aquila era prevista l'udienza davanti al gup per la richiesta di rinvio a giudizio di Carlo Toto e dei vertici della Strada dei Parchi, la concessionaria delle autostrade A24 e A25 di cui la Toto holding detiene il 100% delle quote.

"Possibile che solo l'associazione dei familiari delle vittime della strada debba difendere gli interessi della collettività nel procedimento?", conclude Acerbo, annunciando che Rifondazione scriverà al presidente della Repubblica e alle commissioni trasporti di Camera e Senato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo Toto, Acerbo: "Indecente che la De Micheli non si costituisca parte civile"

IlPescara è in caricamento