rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Politica

Grazie al progetto "Città a impatto positivo" piantumati venti piante sempreverdi in via Raffaello [FOTO]

Pescara è la prima città in Abruzzo a entrare nel progetto della società Pmg: la rete creata tra Comune, 25 sponsor, il liceo Galilei e la sezione locale dell'Aism (Associazione italiana sclerosi multipla) è stato possibile non solo donare le nuove piante, ma anche un pulmino che è a disposizione degli assistiti dall'associazione

Grazie al progetto “Città a impatto positivo” la collaborazione tra Comune, imprese del territorio, mondo del volontariato e della scuola, ha consentito di donare un pulmino all'Aism (Associazione italiana sclerosi multipla presieduta da Vittorio Morganti) e all'ente venti ligustri, piante sempreverdi capaci di resistere al vento e l'inquinamento piantumate alla presenza di tutti i protagonisti in via Raffaello.

Si tratta di un progetto promosso da Pmg, società benefit per l'impatto positivo che ha come obiettivo quello di sostenere la cultura ambientale e supportare la nascita e la gestione di azioni di utilità sociale grazie alla creazione di una rete fatta di enti, imprese e cittadini.

Alla piantumazione erano presenti il sindaco Carlo Masci, l'assessore comunale al verde Gianni Santilli e gli altri soggetti coinvolti cioè la fondazione Conad, il liceo scientifico Galileo Galilei e per l'Asim la coordinatrice dell'attività Alda Sabina Antolini.

Pescara "Città a impatto positivo"

“Questo esperimento ha sortito un risultato molto positivo – dichiara il sindaco - e abbiamo anche acceso un faro sulla necessità di riempire le aiuole che da molti anni erano vuote. Abbiamo bisogno di verde, lo facciamo ogni volta con il controllo e la collaborazione della Soprintendenza e degli agronomi. Una cosa è certa: molte di queste asole erano spoglie e cercheremo di piantare sempre più alberi, come stiamo facendo anche in corso Umberto e piazza Sacro Cuore allo scopo di valorizzare la città e il patrimonio verde di Pescara”.

“Ogni volta che tagliamo una pianta ne piantiamo altre tre e quelle che siamo costretti a eliminare sono evidentemente morte o pericolose. Comunque lo facciamo con le autorizzazioni di legge. Le polemiche – aggiunge replicando ancora una volta a chi critica i cinque anni di gestione del verde in città -, che sempre e comunque vengono create ad arte, oltre che essere inutili ci stimolano al contrario a migliorare il patrimonio verde di Pescara che sarà utile per la popolazione attuale e per le generazioni future. Ringrazio quindi Pmg e gli sponsor per aver creduto e investito a vantaggio della nostra città”.

“È importante far capire ai ragazzi l’importanza del verde cittadino – ribadisce Santilli -. Lo dimostriamo con il grande piano di potenziamento del patrimonio arboreo che da mesi stiamo portando avanti, e non lo facciamo non solo nelle aree centrali ma anche nelle periferie dove stiamo piantando centinaia di alberi che non fungono soltanto da arrendo di strade e parchi ma rappresentano uno strumento fondamentale di contrasto all’inquinamento e agli effetti del cambiamento climatico”.

I ragazzi del Galilei presenti con il preside Carlo Cappello, hanno potuto partecipare nell'ambito del progetto, a un percorso di formazione sui temi dell’ecostenibilità ambientale e del benessere a questa collegata “per far capire meglio loro le sfide del loro futuro e del pianeta e aiutarli a comprendere in quale direzione sta andando la società dopo la pandemia e dopo quella condizione di isolamento sociale del tutto innaturale per un adolescente”, sottolinea il dirigente.

“Lo spirito di queste grande progetto –conclude Antolini – è favorire il miglioramento della vita di tutti i cittadini, in particolare di quelli più fragili. A Pescara abbiamo trovato terreno fertile presso l’amministrazione rispetto a questa nostra proposta, ma saremo presto presenti anche a Chieti e a Sulmona”.

Gli sponsor dell’iniziativa sono 25. Il Comune di Pescara ha ricevuto l’attestato di “Città ad impatto positivo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grazie al progetto "Città a impatto positivo" piantumati venti piante sempreverdi in via Raffaello [FOTO]

IlPescara è in caricamento