menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mascia ed il Pdl su Pescara Futura: "Massima intesa, quattro mesi di successi"

Dopo lo "scioperro" dei consiglieri di Pescara Futura durante il consiglio comunale di ieri, arriva la replica di Mascia e del Pdl, a seguito dell'incontro con il partito di Masci: "Massima intesa, quattro mesi di governo pieni di risultati concreti"

Una giornata intensa e delicata quella di ieri per il centrodestra a Pescara. A seguito dello "sciopero" dei consiglieri comunali di Pescara Futura, che hanno voluto dare un segnale forte alla Giunta e al sindaco riguardo le scelte e gli interventi fatti in questi primi quattro mesi di governo, c'è stato un vertice di maggioranza fra le parti in causa, per discutere della situazione della coalizione.

Il sindaco Mascia e gli esponenti del Pdl, in accordo con Pescara Futura, al termine dell'incontro hanno ribadito l'unità della coalizione e la massima condivisione nelle scelte di governo della città.

"Preso atto del difficile compito e dell'enorme lavoro che aspetta la Giunta nei prossimi anni per il governo di Pescara abbiamo trovato la massima intesa e condivisione con Pescara Futura riguardo gli obiettivi raggiunti e da raggiungere nei prossimi anni di amministrazione"

"I tre assessori di Pescara Futura hanno tutti deleghe importanti, e questi primi quattro mesi sono stati un successo, con obiettivi concreti raggiunti ed un calendario di interventi e priorità da eseguire che darà nuovo slancio alla città nel corso dei prossimi anni" riassume il sindaco.

"Uno spoil system, quello attuato dalla Giunta, teso al pieno raggiungimento degli obiettivi stabiliti, valorizzando al massimo le competenze e personalità amministrative rispetto alle classiche dialettiche politiche, per recuperare i sei anni persi" conclude il sindaco.

AGGIORNATO ALLE ORE 12 DEL 17 OTTOBRE 2009



Pescara Futura
, oggi saranno in "sciopero". Nessuno dei nove rappresentanti della formazione politica capitanata da Carlo Masci, infatti, sarà al proprio posto nei rispettivi consigli, ad eccezione di Giorgio De Luca, per via dell'incarico di Presidente del Consiglio Provinciale.
  Comune e Provincia sono assenti  
Una protesta indirizzata direttamente agli alleati di centrodestra, per testimoniare il disaccordo del partito verso le rispettive Giunte, accusate di essere "assenti" e poco produttive.

Proprio Masci ha dichiarato: "Bisogna fare di più. molto di più. Non c'è tempo da perdere, Pescara ha bisogno di essere governata per dare risposte concrete ai cittadini, risposte che non hanno avuto negli ultimi sei anni. Per questo gli elettori ci hanno scelto, per la nostra voglia di dare una reale scossa alla città".

Il coordinatore provinciale Mingione punta il dito su Mascia e Testa: "Sono assenti, hanno la testa da un'altra parte".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento