Politica

Pescara, Concerto Primo Maggio 2011, l'Idv: "No a Luca Napolitano"

Non è piaciuta ai giovani dell'Italia dei Valori di Pescara la scelta dell'amministrazione comunale di portare in città, per il concerto del 1 maggio, Luca Napolitano. "Messaggio culturale negativo"

Non è piaciuta ai Giovani dell'Italia dei Valori di Pescara la scelta fatta dall'amministrazione comunale in merito all'artista che si esibirà a Piazza Salotto in occasione del concerto del Primo Maggio.

A salire sul palco pescarese, infatti, sarà Luca Napolitano, giovane cantautore che ha partecipato al talent show Amici di Maria de Filippi.

A parlare è Fabio Ippoliti, coordinatore provinciale dei giovani dell'Idv, che parla di un cachet di 21 mila euro che poteva essere speso per dei mucisiti abruzzesi, che spesso fanno fatica a fare questo lavoro in situazioni molto precarie.

"Non abbiamo nulla contro questo giovane cantante, la cui storia, tuttavia,  non ne fa un “ospite di grido” come si legge nella relazione della giunta. Il suo percorso, seppur legittimo, è la rappresentazione tutta mediatica della scorciatoia professionale che la televisione permette con i suoi talent show e reality." ha detto Ippoliti, che parla di un messaggio che potrebbe passare non aderente alla realtà, ovvero che per chi ha talento (ammesso che lo abbia) il successo arriva subito e facilmente.

"E' un messaggio culturale negativo, che noi giovani dell'IdV rifiutiamo, consapevoli degli enormi sacrifici che nella realtà di ogni giorno i giovani talentuosi sono costretti a fare per lavorare e convinti che la strada migliore per affermarsi sia quella più lunga, fatta di studio e di esperienze." conclude Ippoliti che chiede all'amministrazione di conoscere i criteri utilizzati per questa scelta, auspicando, se possibile, un cambiamento di programma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, Concerto Primo Maggio 2011, l'Idv: "No a Luca Napolitano"

IlPescara è in caricamento