rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Politica

Anniversario morte Peppino Impastato, la proposta: "Intitoliamogli una via"

E' la richiesta che proviene da Maurizio Acerbo, Segretario Nazionale di Rifondazione Comunista, e Corrado Di Sante, Segretario Provinciale di Pescara. Sono infatti passati esattamente 40 anni dall’assassinio del giovane, avvenuto il 9 maggio 1978

"La città di Pescara intitoli una via alla memoria di Peppino Impastato". E' la richiesta che proviene da Maurizio Acerbo, Segretario Nazionale di Rifondazione Comunista, e Corrado Di Sante, Segretario Provinciale di Pescara. Sono infatti passati esattamente 40 anni dall’assassinio di Peppino Impastato, avvenuto il 9 maggio 1978. 

"Peppino - dicono Acerbo e Di Sante in una nota congiunta - non è solo un eroe e un martire di tempi passati ma un esempio che ci incoraggia a continuare le lotte. Rendiamo omaggio al militante comunista, all'agitatore culturale, al combattente contro la mafia e la corruzione del potere, all'attività di movimento che sperimentava nuovi linguaggi e strumenti di controinformazione per smascherare e deridere boss e politicanti, al compagno che gettò il proprio corpo nella lotta con la sua ribellione contro la rete delle complicità quotidiana. Il suo sacrificio, il suo impegno, la sua lezione sono più che mai attuali e da esempio per tutti coloro che si battono per la giustizia sociale. Peppino gridava a Cinisi “la mafia è una montagna”: sapeva di scandalizzare perché in realtà la lotta alla mafia è uno scandalo per chi vuole che tutto proceda come sempre".

Acerbo e Di Sante si augurano, dunque, che sindaco e consiglio comunale accolgano la loro proposta e che presto a Pescara ci sia via Peppino Impastato:

"Peppino, dopo l'atroce assassinio, fu vittima delle manovre di depistaggio di apparati dello Stato, e solo grazie alla lotta per la verità dei suoi compagni e dei suoi familiari si riaprirono le indagini. La lotta alle mafie è attualissima e non è qualcosa di lontano, perché come rivelato in decine di inchieste, nelle relazioni semestrali della Direzione Investigativa Antimafia e come Rifondazione denuncia da più di un decennio, le mafie hanno messo radici nella nostra regione".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anniversario morte Peppino Impastato, la proposta: "Intitoliamogli una via"

IlPescara è in caricamento