rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Politica

La gestione dei 65 parchi cittadini passa a Pescara Multiservice

La società in house del Comune di Pescara si occuperà di 65 aree verdi della città

Sarà la società in house Pescara Multiservice ad assumere la gestione dei 65 parchi cittadini.
Il provvedimento, deciso dalla giunta Masci, è stato approvato oggi dalla commissione Ambiente e approderà all’esame del consiglio comunale.

A farlo sapere è il presidente della commissione, Ivo Petrelli, nell'ufficializzare l'esito della seduta alla quale ha partecipato il dirigente dell'ufficio Verde, Giuliano Rossi.

La gestione avrà una durata di cinque anni, per una spesa di 2 milioni 830 mila 147,89 euro, rinnovabili per altri cinque anni, e la società predisporrà una squadra ad hoc, composta da 9 unità lavorative, che si occuperà della manutenzione ordinaria delle aree verdi della città, dalla potatura alla rasatura dell’erba fino all’apertura e chiusura dei cancelli.

«Sotto esame una delibera strategica perché disciplina la gestione futura dei parchi comunali cittadini, ben 65 aree verdi, spesso oggetto di attenzione per le difficoltà inerenti la manutenzione ordinaria o anche la semplice conduzione, aree verdi che pure svolgono una importante funzione sociale, come luogo di svago e di ritrovo delle famiglie, dei nostri anziani, piccoli polmoni d’ossigeno spalmati sul territorio e forse mai come nel periodo della pandemia ne abbiamo riscoperto ruolo e funzioni», evidenzia Petrelli, «due anni e mezzo fa, come ha ricordato Rossi, la gestione di tali aree è stata affidata alla società Attiva, per una spesa pari a 560 mila euro, affidamento che giungerà a scadenza il prossimo 31 dicembre. E in vista del termine contrattuale, l’amministrazione comunale ha deciso di trasferire la competenza delle aree alla società in house del Comune Pescara Multiservice, la stessa che si occupa della gestione dei parcheggi a pagamento e che nelle scorse settimane è stata autorizzata dal Comune a cambiare il proprio oggetto sociale, inserendo anche la manutenzione del verde e dei parchi cittadini. Pescara Multiservice dovrà organizzare il monitoraggio delle alberature all’interno dei parchi, il controllo periodico dei Giochi che sono tutti certificati e la manutenzione può essere eseguita solo da ditte specializzate, e poi si occuperà dell’apertura e chiusura dei parchi, 65 aree che devono essere aperte e chiuse ogni giorno, tutti i giorni dell’anno tranne in alcune situazioni disposte tramite ordinanza sindacale. La società dovrà poi occuparsi della raccolta dei rifiuti all’interno dei parchi, lo svuotamento dei cestini e la raccolta del fogliame, della spollonatura degli alberi, della rasatura dell’erba e della potatura di rami e arbusti, della rimozione degli scarti derivanti dalle potature che andranno a recupero, dunque di tutti i servizi essenziali tesi a rendere fruibili i nostri parchi». 

I parchi che resteranno per ora esclusi dall’affidamento sono la pineta dannunziana e i parchi gestiti da società o associazioni che attualmente sono due, ossia Villa de Riseis e Villa Sabucchi. Nel frattempo l’amministrazione ha deciso di affidare altri parchi all’esterno, o meglio verrà pubblicata una manifestazione d’interesse per gestire il Florida, avviso che resterà pubblicato per trenta giorni per verificare l’esistenza o meno di un interesse sul territorio, e poi ci sarà il bando per la gestione del Parco dello Sport di via Rigopiano. La società Pescara Multiservice assumerà la gestione dei parchi per cinque anni rinnovabili per altri cinque per una somma di 2 milioni 830mila 147,89. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La gestione dei 65 parchi cittadini passa a Pescara Multiservice

IlPescara è in caricamento