Politica

L'attacco dei Giovani Democratici: "Altro schiaffo ai diritti, il Comune dice no persino alle panchine arcobaleno"

La maggioranza ha infatti bocciato l’emendamento presentato dai consiglieri Pd che, nell'ambito del nuovo Albo delle associazioni, chiedeva di far sottoscrivere alle associazioni una dichiarazione di condivisione dei valori della Costituzione repubblicana

foto di repertorio

I Giovani Democratici di Pescara definiscono una giornata nera quella vissuta ieri, giovedì 27 maggio, dal consiglio comunale.
Viene attaccata la maggioranza di centrodestra che nell'assise civica ha bocciato l’emendamento presentato dai consiglieri del Pd che, nell'ambito del nuovo Albo delle associazioni, chiedeva di far sottoscrivere alle associazioni una dichiarazione di condivisione dei valori della Costituzione repubblicana.

E nel pomeriggio è stato respinto l'ordine del giorno unificato di centrosinistra e Movimento 5 Stelle che chiedeva di posizionare una panchina arcobaleno a un anno dalla aggressione omofoba avvenuta in pieno centro a Pescara.

«Una deriva sempre più pericolosa che non rappresenta la nostra città, che è una città moderna e vuole guardare avanti», spiegano i Giovani Democratici Area Metropolitana di Pescara, che avevano lanciato la proposta di realizzare le panchine arcobaleno subito raccolta dai gruppi consiliari di centrosinistra, «siamo sconcertati dalle vampate ideologiche che chiudono lo sguardo della maggioranza consiliare quando si parla di alcuni argomenti. Pescara non è la città estremista che il centrodestra cerca di raccontare con certi voti in consiglio comunale. La motivazione per cui i gruppi di maggioranza hanno ritenuto di bocciare l'ordine del giorno sulle panchine arcobaleno, è che mira a tutelare una minoranza, quella della comunità Lgbtq+, ma non altre che meriterebbero la stessa attenzione. Rispediamo al mittente tali affermazioni con cui il centrodestra continua respingere ogni proposta formulata sui diritti della comunità Lgbtq+, e lanciamo una sfida alla maggioranza comunale: proporre un'iniziativa a difesa e salvaguardia di tutte le diversità, dato che ritengono sia l'unica opzione percorribile. Quando e se lo faranno, ci troveranno senz'altro a favore. Esprimiamo infine grande soddisfazione per la notizia che il consiglio comunale di Spoltore ha già approvato, nei mesi scorsi, una delibera riguardante le panchine arcobaleno, e che nelle prossime settimane giungeranno ad inaugurare la panchina così realizzata. L'amministrazione di Spoltore si è dimostrata ancora una volta all'avanguardia nella tutela dei diritti civili e attenta alle tematiche sociali. I nostri complimenti vanno dunque al consiglio comunale spoltorese e al Sindaco Luciano Di Lorito. Auspichiamo fortemente che anche i comuni di Montesilvano e Cappelle Sul Tavo, i cui consiglieri comunali di centrosinistra sono stati destinatari del nostro invito a proporre il medesimo ordine del giorno discusso e respinto a Pescara, giungano presto a realizzare le panchine arcobaleno».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'attacco dei Giovani Democratici: "Altro schiaffo ai diritti, il Comune dice no persino alle panchine arcobaleno"

IlPescara è in caricamento