Politica San valentino in abruzzo citeriore

L'opposizione comunale di San Valentino sul caso dei malori dovuti all'acqua contaminata: "Il sindaco ammetta di aver fallito su tutti i fronti"

Il gruppo consiliare d'opposizione Solo Passione attacca l'amministrazione comunale e il sindaco di San Valentino per la gestione dell'emergenza sanitaria riguardante i malori fra i cittadini per l'acqua contaminata

Sindaco e amministrazione comunale di San Valentino in A.c. devono ammettere il fallimento su tutti i fronti per la gestione dell'emergenza sanitaria dovuta ai malori per l'acqua contaminata. A dirlo il gruppo consiliare d'opposizione "Solo passione" che interviene sulla questione dei malori gastrointestinali che hanno interessato circa 200 concittadini a causa della presenza di un batterio nell'acqua potabile. La salute va tutelata, ribadiscono i consiglieri, e per questo si doveva intervenire subito.

"Noi potremmo approfittare di questo momento per chiedere le dimissioni del sindaco, ma non lo facciamo. Il sindaco e l'amministrazione si assumano però le loro responsabilità ammettendo il fallimento su tutti i fronti: prevenzione, comunicazione e gestione.

Si auto-sospendano dall'incarico e affidino alla protezione civile regionale il governo dell'emergenza. Ora si devono preoccupare di rimborsare i cittadini che hanno subito danni fisici, economici e morali. Ad esempio i lavoratori autonomi, che non stanno lavorando e non hanno tutele, le persone anziane che già soffrono di problemi sociali e sanitari che si sono visti aggravare la condizione, le imprese che utilizzano l'acqua nel ciclo produttivo, i ristoranti, i bar. "

La questione, aggiungono i consiglieri, darà luogo ad un maxi danno economico con probabili risarcimenti a favore dei cittadini e delle imprese danneggiate, e per questo occorre convocare subito un consiglio comunale con l'assunzione delle responsabilità da parte dell'amministrazione comunale e del sindaco in prima persona:

"La competenza dell'acqua è in capo all'amministrazione e la responsabilità è del sindaco. Il danno d'immagine è enorme e difficilmente sanabile, i nostri ristoranti saranno penalizzati perchè utilizzano un acqua non correttamente controllata, le pizzerie, le aziende di produzione alimentare. Qui non è una questione politica, in ballo c'è la vita delle persone, ci sono i posti di lavoro e la rilevanza sociale"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'opposizione comunale di San Valentino sul caso dei malori dovuti all'acqua contaminata: "Il sindaco ammetta di aver fallito su tutti i fronti"

IlPescara è in caricamento