rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Politica Centro / Via Cesare Battisti

"Vogliono spegnere la movida del centro", Comune e Confesercenti contro Forza Italia

Su Piazza Muzii e dintorni Cuzzi, Giampietro e Longhi sono categorici: "Il centrodestra vuole la morte della città". E Taucci aggiunge: "I titolari dei locali non sono mai stati ascoltati". Nel mirino finisce la "norma-camomilla" proposta ieri da alcuni esponenti di FI

"Siamo stupiti dalle accuse mosse da Forza Italia verso i pubblici esercizi di piazza Muzii. Ci dispiace che, a differenza del Prefetto, Forza Italia abbia scelto di assumere una posizione senza neppure ascoltare la versione nostra e dei titolari dei 90 esercizi pubblici che lavorano in quel quartiere, con una capacità occupazionale che raggiunge i 300 addetti". Lo afferma Gianni Taucci, direttore provinciale di Confesercenti.

"Finora abbiamo trovato sempre un ottimo canale di dialogo con tutti gli esponenti politici - dice Taucci - anche con chi, come i rappresentanti della precedente Amministrazione, ha generato una positiva riqualificazione della piazza, del mercato e dell'intero quartiere. Il proliferare dei locali è diretta conseguenza di quella riqualificazione: ecco perché siamo colpiti dalle dichiarazioni mosse dai consiglieri di Forza Italia. Queste dichiarazioni producono effetti devastanti sull'economia pescarese, ed è anche in risposta a tali considerazioni che annunciamo l'avvio di una campagna di comunicazione per ribaltare una cattiva comunicazione e dimostrare che piazza Muzii è un polo di qualità per tutte le generazioni".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Vogliono spegnere la movida del centro", Comune e Confesercenti contro Forza Italia

IlPescara è in caricamento