rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Politica

Approvata la legge regionale sul reddito di libertà per le donne vittime di violenza

Lo ha fatto sapere la consigliera di Forza italia Sara Marcozzi, promotrice della legge per sostenere le donne vittime di violenza in Abruzzo

Il consiglio regionale ha approvato all'unanimità la legge riguardante il reddito di liberà per le donne vittime di violenza in Abruzzo. Il testo è stato approvato all'unanimità come spiega la consigliera di Forza Italia e promotrice della legge Sara Marcozzi:

“È un'ottima notizia per l'Abruzzo, una risposta concreta per dare un sostegno effettivo alle vittime di violenza nella nostra regione. Ci sono situazioni in cui le donne si trovano sotto il ricatto del proprio partner che, talvolta, diventa aguzzino, esercitando una forma di violenza economica inaccettabile. I numeri ci dicono che, in Italia, una donna su due ha subito almeno una volta una forma di violenza economica. A questo aggiungiamo il dato in aumento sui femminicidi, come ci ricordano le notizie di cronaca che leggiamo quasi quotidianamente. Non possiamo rimanere in silenzio davanti a tutto questo, e sono particolarmente felice che questo messaggio sia arrivato a destinazione. Un segnale forte e chiaro che ho voluto lanciare per dimostrare che su questo tema non ci sono ricorrenze che tengano: serve agire ogni giorno dell'anno. E oggi l'Abruzzo lo ha fatto”.

“Questo provvedimento prevede l'erogazione di una somma mensile, che si va a sommare al Reddito di Libertà nazionale, per una durata tra i 12 e i 36 mesi, per aiutare le vittime a ritrovare il diritto alla libertà. A questo intervento, che rappresenta il cuore del provvedimento, si sommano altre iniziative: dall’esenzione per un anno dal pagamento delle imposte regionali per le imprese individuali la cui titolare sia una donna vittima di violenza, a protocolli con le aziende per specifici incentivi all’assunzione, passando per progetti nelle scuole e intese con gli ordini degli avvocati per predisporre un elenco di esperti in materia”.

La Marcozzi ha concluso:

“Sono convinta che, oggi, si sia fatto un buon servizio alle donne dell'Abruzzo, e sono molto orgogliosa di aver ottenuto l'approvazione del testo che si aggiunge, completandoli, ai maggiori fondi stanziati dalla giunta regionale in favore dei centri antiviolenza”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Approvata la legge regionale sul reddito di libertà per le donne vittime di violenza

IlPescara è in caricamento