Politica Farindola

La richiesta della Lega a Poste Italiane: "Subito uno sportello postamat a Farindola"

A scrivere ai vertici di Poste Italiane l'onorevole Antonio Zennaro e il capogruppo della Lega alla Regione e al Comune di Pescara Vincenzo D'incecco

Installare subito uno sportello atm postamat a Farindola, dove i cittadini sono rimasti senza bancomat con la chiusura della filiale della Banca Popolare di Bari. La richiesta arriva dall'onorevole Antonio Zennaro e Vincenzo D’Incecco, Capogruppo Lega Salvini Premier in Consiglio regionale d’Abruzzo all'amministratore delegato e direttore Generale di Poste Italiane, Matteo Del Fante. Per gli esponenti del Carroccio, occorre fare presto considerando le esigenze dei cittadinai e nel più breve tempo possibile installare il postamat per prelievi di contante e denaro, considerando che attualmente i cittadini sono costretti a raggiungere Penne per effettuare un prelievo, a 40 km fra andata e ritorno.

"Per la comunità che nei periodi di turismo arriva a una densità di 3.000 abitanti,  la perdita del servizio Atm costituisce un’emergenza, soprattutto per i cittadini più anziani. Pertanto in considerazione dell’impegno concreto che Poste Italiane ha dimostrato nell’investire nei piccoli comuni, con una politica di capillarità degli sportelli automatici Postamat in tanti borghi e aree interne, a sostegno di comunità e sindaci, si chiede un intervento risolutivo per il Comune di Farindola."
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La richiesta della Lega a Poste Italiane: "Subito uno sportello postamat a Farindola"

IlPescara è in caricamento