menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inchiesta Strada dei Parchi, Acerbo: "Il ministero sarà parte civile, e la Regione?"

Il segretario di Rifondazione Comunista interviene in vista dell'udienza che si terrà il 26 febbraio davanti al gip dell'Aquila, chiamato a decidere sulla richiesta di rinvio a giudizio per l'imprenditore Toto e i vertici della concessionaria di A24 e A25

Inchiesta Strada dei Parchi: il segretario di Rifondazione Comunista Acerbo interviene in vista dell'udienza che si terrà il 26 febbraio davanti al gip dell'Aquila, chiamato a decidere sulla richiesta di rinvio a giudizio per l'imprenditore Toto e i vertici della concessionaria di A24 e A25.

Acerbo si pone una domanda: "Il ministero si costituirà parte civile, ma cosa faranno la Regione Abruzzo e la Regione Lazio, e le Province e i Comuni dei territori attraversati dalle autostrade?". E ancora:

"I presidenti Marsilio e Zingaretti si costituiranno parte civile a nome dei cittadini utenti tartassati da pedaggi altissimi che hanno visto degradarsi un'infrastruttura così importante durante i lunghi anni della concessione al privato? Possibile che solo l'associazione dei familiari delle vittime della strada debba rappresentare gli interessi della collettività nel procedimento?".

Intanto Rifondazione ha indetto un presidio per il 26 febbraio dalle 9,30 davanti al tribunale di L'Aquila "per chiedere verità e giustizia sulla gestione della nostra autostrada. Auspichiamo che anche altre forze sociali e politiche e singoli cittadini siano presenti per chiedere che si faccia piena luce". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento