rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Politica

Un'esigenza dell'Aca dietro lo spostamento dei fondi per la bretella di via del Circuito su viale Marconi

Il dirigente Giuliano Rossi risponde al centrosinistra che ha denunciato l'uso di parte dei 150mila euro destinati al collegamento tra via Pian delle Mele e via Valle Roveto alla segnaletica di viale Marconi: sarebbe stata l'Azienda acquedottistica a rivolgere l'invito al Comune perché non procedesse con i lavori visto che molti mezzi pesanti dovranno passare in quel tratto

Sì, parte dei 150 mila desinatati al completamento della bretella di collegamento di via Pian delle Mele e via Valle Roveto con via del Circuito sono stati assegnati alla segnaletica di viale Marconi, ma non vi sarebbe alcun abbandono del progetto dietro. Al contrario la risposta da un'esigenza esposta dall'Aca che sta avviando la costruzione di altre due delle otto vasche di prima pioggia del parco depurativo e per questo “ ha invitato il Comune a non realizzare l'asfalto tra via Pian delle mele e via Valle Roveto perché il passaggio dei mezzi pesanti, ripetuto nel tempo, comporterebbe danni consistenti e vanificherebbe la realizzazione dell'asfalto stesso”.

A riferirlo rispondendo alle accuse mosse dal centrosinista che ha denunciato come il rifacimento di viale Marconi non solo non fosse a costo zero, ma possibile grazie all'uso di quei fondi destinati al completamento di quel collegamento ritenuto fondamentale per decongestionare il traffico in una zona dove l'inquinamento è massimo, è il dirigete comunale Giuliano Rossi. Dietro la scelta dunque, ci sarebbe quello di consentire all'Azienda acquedottistica di andare avanti con quel progetto depurativo che pure il centrosinistra ha voluto, rimarca la nota inviata dal Comune.

“Nell'elenco annuale dei lavori, spiega Rossi ripercorrendo la vicenda, erano stati destinati 150 mila euro al completamento del collegamento tra via Pian delle Mele e via Valle Roveto – spiega quindi il dirigente entrando nel dettaglio -. Di recente, però, si è deciso di utilizzare questi fondi per la manutenzione ordinaria della segnaletica cittadina. E il motivo è presto detto. La decisione è scaturita dagli incontri del Comune con la direzione dell'Aca. L'azienda Consortile acquedottistica sta per realizzare sul fiume, vicino al Ponte delle Libertà, passando per la nuova strada di collegamento tra via Pian delle mele e via Valle Roveto, il cosiddetto parco depurativo, costituito da vasche di prima pioggia, per il disinquinamento del fiume Pescara”. Di qui l'invito a non rifare quegli asfalti da parte dell'Aca perché si sarebbero rovinato in fretta.

A questo punto, prosegue Rossi, “non essendo possibile spendere in questa fase quei 150 mila euro, è stato ritenuto opportuno utilizzare una parte di questa somma, cioè 50mila euro, per finanziare l'accordo quadro per la segnaletica da realizzare su tutto il territorio cittadino, quindi non soltanto viale Marconi. In programma una lunga serie di interventi di manutenzione ordinaria, per la nuova segnaletica, da sviluppare in un arco temporale di circa sei mesi. Questo non vuol dire affatto – conclude - che i lavori sulla nuova strada nella zona del ponte delle Libertà non saranno completati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un'esigenza dell'Aca dietro lo spostamento dei fondi per la bretella di via del Circuito su viale Marconi

IlPescara è in caricamento