rotate-mobile
Politica

Ferrovia Pescara-Roma, la proposta di Melilla: "Serve un raccordo veloce"

Il deputato abruzzese del Mdp pensa a un treno veloce che abbia soltanto tre fermate: Sulmona, Avezzano e Tivoli. Il convoglio dovrebbe poi arrivare alla stazione Termini anzichè a Tiburtina

Pescara, Sulmona, Avezzano e Tivoli, evitando tutte le altre fermate del servizio metropolitano ferroviario di Roma, con arrivo alla stazione Termini: è la proposta del deputato abruzzese Gianni Melilla (Articolo 1-Mdp) per un collegamento ferroviario veloce tra Pescara e la Capitale. L'ha presentata ieri, davanti alla stazione di Pescara. Contestualmente, Melilla ha effettuato un volantinaggio sul tema.

"Con il ministro dei Trasporti ci sono stati incontri per sollecitare un intervento in questo senso su Trenitalia - ha spiegato il parlamentare - Noi pensiamo che ci sia mercato, sia per numero di pendolari esistente dall'Abruzzo interno e costiero verso Roma, sia per una questione ambientale e di sicurezza. Proponiamo che, delle attuali sei coppie giornaliere di treni, una parta da Pescara la mattina presto per essere a Roma in 2 ore e 45 minuti, con ritorno la sera entro le 21 nel capoluogo adriatico. L'obiettivo è di incidere, riducendolo, sull'uso di auto private".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferrovia Pescara-Roma, la proposta di Melilla: "Serve un raccordo veloce"

IlPescara è in caricamento