rotate-mobile
Elezioni

Elezioni regionali, finito lo spoglio: ufficiale la riconferma del presidente Marsilio

Terminate le operazioni dello scrutinio elettorale: Marco Marsilio del centrodestra vince le elezioni regionali abruzzesi 2024 con il 53,50% delle preferenze. Lo sfidante Luciano D'Amico si ferma al 46,50% dei voti

Quasi terminato lo spoglio delle elezioni regionali in Abruzzo e il presidente uscente Marco Marsilio (centrodestra) è il primo nella storia abruzzese a ottenere la riconferma.

Ore 8:55: Ora è ufficiale: Marco Marsilio è il primo presidente uscente della giunta regionale abruzzese a riottenere l'elezione. Marsilio, sostenuto dal centrodestra ha portato a casa il 53,50% delle preferenze mentre lo sfidante Luciano D'Amico appoggiato dal centrosinistra, dal Movimento 5 Stelle e da Azione si è fermato al 46,50%. Gli elettori chiamati alle urne sono stati 1.208.207 e a votare sono state 612.408 persone. I voti ricevuti da Marsilio sono stati 327.660 mentre quelli di D'Amico 284.748. 

Ore 5.54: Lo scrutino si avvia alle fasi finali con oltre 1200 sezioni con il dato ormai stabile. Il presidente uscente Marco Marsilio al 53,60 per cento delle preferenze con D'Amico al 46,40.

Ore 4.05: 918 le sezioni scrutinate con la situazione rimata sostanzialmente invariata (dati Eligendo). Marsilio avanti sempre co una percentuale del 53,79 per cento (162.461 voti), con D'Amico al 46,21 (139.581 voti). La provincia che incorona il presidente uscente è L'Aquila dove lo scarto delle preferenze tra i due candidati è di oltre il 24 per cento. 

Leggi le notizie de IlPescara su Whatsapp

Ore 3.16: 632 le sezioni scrutinate (dati Eligendo) con Marsilio che ha fino ad ora ottenuto il 53,34 per cento delle preferenze (99.825 voti) a fronte del 46,66 per cento di D'Amico (87.330 voti). A livello provinciale le tendenze si confermano le stesse delle 2.37 con L'Aquila roccaforte del presidente. 

Ore 2.37: 377 le sezioni scrutinate (dati Eligendo) con il presidente Marco Marsilio (che ha già parlato da riconfermato alla guida della Regione) al 54,2 per cento e lo sfidante D'Amico al 45,58 per cento.

In provincia di Pescara (105 sezioni scrutinate su 396) il candidato del centrodestra è al 51,18 per cento, D'Amico al 48,82. Su Chieti il dato parla del 51,46 per cento per Marsilio e il 48,54 per cento per D'Amico. È soprattutto L'Aquila a incoronare il presidente che si avvia alla riconferma ufficiale (che tale sarà a fine spoglio): 64,86 per cento contro il 35,12. Teramo, provincia più rappresentativa per D'Amico, ha puntato su di lui fin qui con il 50,57 per cento delle preferenze (Marsilio è a meno di un passo con il 49,3 per cento).

Ore 1:00: 54 le sezioni scrutinate (dati Eligendo) che confermano la tendenza del dato iniziale. Resta in vantaggio il presidente della Regione uscente Marsilio al 56,03 (3mila 561 voti), con D'Amico fermo al 43,97 per cento (2mila 725 voti).

La proiezione di Noto Sondaggi (25 per cento copertura) vede Marsilio al 54,7 per cento (coalizione al 56 per cento) e D'Amico al 45,3 (44 per cento).

Ore 00:26: la proiezione di Noto Sondaggi (15 per cento di copertura) vede Marsilio al 54,7 per cento e D'Amico al 45,3 per cento.

Ore 00:06 su 7 sezioni scrutinate delle 1.634 totali, D'Amico è al 50,17 per cento a fronte, sopra Marco Marsilio al 49,83 per cento (dati Eligendo-ministero dell'interno).

La prima proiezione di Noto sondaggi parla invece del vantaggio di Marsilio (54,5 per cento) contro D'Amico 45,5 per cento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni regionali, finito lo spoglio: ufficiale la riconferma del presidente Marsilio

IlPescara è in caricamento