rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Elezioni

Comunali, la ricandidatura di Carlo Masci non convince la Lega: chiesto un tavolo di confronto

Il portavoce regionale Francesco De Santis chiede di verificare "il reale gradimento" dell'attuale sindaco che punta al secondo mandato. Chiesto un confronto con i partiti di maggioranza e le forze civiche: "l'obiettivo è evitare che le sinistre abbiano qualche possibilità di vittoria"

La Lega sembra mettere in discussione la ricandidatura data ormai per certa, del sindaco Carlo Masci. Quanto meno sul suo reale gradimento il partito per voce del portavoce regionale Francesco De Santis sembra voler avere certezze e per questo chiede un tavolo di confronto anche alla luce del fatto che richieste sulla valutazione di una sua nuova candidatura ne sarebbero arrivate da più parti.

“Quasi archiviata la questione della nuova giunta di centrodestra in Regione Abruzzo la Lega chiede, con lo sguardo rivolto alle prossime sfide elettorali, la convocazione urgente del tavolo regionale con i partiti e i gruppi civici della coalizione. Priorità massima alla città di Pescara – dichiara quindi De Santis -, capoluogo troppo importante nella realtà abruzzese per non meritare l’attenzione giusta e una verifica sul gradimento reale dell’attuale sindaco Carlo Masci”.

“L’obiettivo che dovremo darci - aggiunge - sarà di evitare a tutti i costi che le sinistre possano avere qualche possibilità di vittoria, impedendo loro di governare ancora una volta e male la città di Pescara. C’è la necessità di un’analisi sulla figura dell’attuale sindaco, richiesta insistentemente da più parti e l’intera coalizione non può che tenerne conto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunali, la ricandidatura di Carlo Masci non convince la Lega: chiesto un tavolo di confronto

IlPescara è in caricamento